» Pagina principale » Informazioni » Registrazione newsletter
©2005 Infantiae.Org™ s.r.l.
 

 

 




»
Portfolio
» Informazioni
» Note legali

»
Sede legale
Infantiae.Org™ s.r.l.
Via di Tor Fiorenza, 38
00199 - Roma, Italia

infantiae.it@infantiae.org
FAX +39.06.86209159





» Aree generale

Seminari e Convegni


»
Newsletter
I numeri precedenti
Pagina di registrazione

» Aree di ricerca
Generale
Attività didattiche
Newsletter


Catalogo online di Emporio Infantiae.Org™
 

"Suono o Sono?"
» Consapevolezza fonologica
- € 34,00 cd-rom + guida pp.24

"ELABORA"
» Educazione scientifica

- € 18,50 libro + cd-rom

"FOAi"
» Bambini e lingua scritta
- € 14,50 libro + cd-rom

  » Newsletter n.227 | del 02.02.2005
 
 

(1) Il rumore di quel che non c’è (I)

di Manuela Monari

Accade di frequente a scuola che l’insegnante utilizzi dei testi, presi da libri, riviste o altro, per l’organizzazione della propria attività educativa e didattica con i bambini. Il caso è ben più insolito quando è l’insegnante stessa a produrre direttamente i testi. Scrivere un racconto o una storia è indubbiamente difficile e l’esito non è scontato. E’ anche vero però, all’opposto, che la scuola è molto spesso inondata dai materiali più diversi e disparati, occasionali, non pensati ad hoc.Un insegnante che prova produrre i testi per i propri bambini, se non altro, è disponibile a mettersi in gioco, a buttarsi fino in fondo, a pensare in prima persona ai materiali (in questo caso letterari) di cui ha bisogno. E’ un modo anche per cercare di avere un rapporto profondo con i bambini, è anche questo un modo per pensare più a fondo, anche se in maniera inconsueta e non diffusa ai bambini. E’ anche un modo, indubbiamente originale ed efficace di parlare ai propri bambini.

La lettura continua

 

(2) Insegnanti in scena

di Beatriz Kulisz, docente di pedagogia università di Porto Alegre, Brasil.


Una riflessione sulla situazione attuale della professionalità educativa per l'età zero-sei in Brasile

Lo sviluppo dell’educazione infantile in Brasile ha una propria storia e, nello stesso tempo, conserva un posto importante nel processo educativo e sociale. La realizzazione e l’ampliamento di scuole dell’infanzia e asili nido, vale a dire l’esperienza di strutture educative che accolgono bambini in età compresa fra zero e sei anni, contribuisce alla partecipazione delle donne alla vita sociale ed economica.
Lo stato, responsabile numero uno di questo quadro, esamina ed affronta la situazione dell’infanzia considerandola isolatamente e disconoscendo, o non volendo sapere, che la condizione attuale richiederebbe un intervento globale, coinvolgendo in un disegno unitario i settori della salute, dell’assistenza e dell’educazione come unico modo per entrare compiutamente nel merito dell’educazione infantile.

La lettura continua

 

(3) Oltre le paure: verso un'idea di micromusica. Un'esperienza (II)

di Meco Traversa, responsabile pedagogico, Comune di Trino, Vercelli

Oltre le paure, dunque, c’è un mondo da scoprire che risulterà anche facile da costruire.
Basta pensare in modo semplice, spontaneo e creativo.
Creare vuol dire mettere ponti, collegare punti e piani differenti che, inevitabilmente possono diventare qualcosa in più della somma aritmetica dei primi due termini.
Mi successe parecchie volte di operare in situazioni di assoluta mancanza di materiale e di spazi.
In questi casi si deve far ricorso al massimo di creatività.
L’insegnante con cui lavoravo era totalmente scettica, ma così incuriosita dalla mia sicurezza di riuscita dell’esperienza che volle seguirmi passo passo.

La lettura continua

 

 


 

 

 


» Area generale
lnformazioni

» La newsletter
l numeri precedenti
La pagina di registrazione

» Le "Sezioni Speciali"
Curricolo, programmazione, pof
Ambiente e territorio
Il tirocinio
Riordino dei cicli scolastici
Diagnosi e intervento a scuola
Come romanzi...
Le città su Infantiae.Org™
lnfanzia e lingua scritta
Giocare con Infantiae.Org™
lnfantiae.Org™ e M. Montessori
lnfantiae Nido

» Scrivi ad Infantiae.Org™
Editore
Direttore
Redazione

» Ricerca

 

 
 
    » Cos'è e come iscriversi alla nostra newsletter
 


» Cos'è una newsletter?

La newsletter Ŕ una modalitÓ di comunicazione via Internet (testo scritto e/o pagina web) che viene inoltrata direttamente nella casella di posta elettronica di un utente/abbonato. Ogni mercoledì gli abbonati alla news di Infantiae.Org™ ricevono gratuitamente, via e-mail, un breve messaggio di testo con i titoli dei diversi contributi settimanali.

» Iscriviti subito!
Progetti didattici, esperienze, recensioni di testi, notizie di attualità sulle politiche educative delle diverse realtà territoriali, rappresentano solo una parte dei contenuti che settimanalmente proponiamo ai nostri lettori. »
Pagina di registrazione

» Come consultare le newsletter precedenti?
(A) Visitando il nostro "archivio"
(B) Utilizzando il database in basso

» Come funziona il database?
(A)
Digitare all'interno della casella di testo l'informazione "letter01" per la newsletter n.1, "letter02" per la newsletter n.2 e così via
(B) Cliccare il pulsante "Invia" a lato.

- ATTENZIONE! Per evitare l'intero elenco delle newsletter precedenti, ovvero centinaia di news in un singolo files, digitare specificatamente "letter01" (letter con numero senza spazi e virgolette) e non soltanto la parola "letter". In questo caso il database pubblicherà l'intero elenco dei files contenenti la parola letter!

» Continua la ricerca

• ATTENZIONE! Per evitare l'intero elenco delle newsletter precedenti, ovvero centinaia di news in un singolo files, digitare specificatamente "letter01" (letter con numero senza spazi e senza virgolette ndr) e non soltanto la parola "letter". In questo caso il database pubblicherà l'intero elenco dei files contenenti la parola letter!

 

 

 
  ©1999-2005 Infantiae.Org™ s.r.l. | Tutti i diritti riservati