Biblioteca Panizzi
Un attimo di verità
 

Comune di
Reggio Emilia
  Vernon Richards fotografo

REGGIO EMILIA

31 ottobre - 5 dicembre 2004

Vernon e Maria Luisa, 1931 Riflesso della Torre Eiffel nel lago del Campo di Marte, 1961-1968 Riflessi in una vetrina, 1960 ca. Trees and tree stumps, 1950-60 Barbed wire spirals / Spirali di filo spinato, 1965 ca. La redazione di Freedom distrutta da un incendio Bertrand Russel is speaking Parigi, 1960 ca.
Maria Luisa Berneri, 1934 ca. Michael Randle and Bertrand Russel George Orwell, 1946 Autoritratto, 1960 ca. Marching down Whitehall London's Docks, 1050-1960 Nel parco, 1960-1965 Pot of flowers / Vaso di fiori, 1960 ca.
 
Promossa dall'Assessorato Cultura del Comune di Reggio Emilia, dalla Biblioteca Panizzi e dall'Archivio Famiglia Berneri - Aurelio Chessa e curata da Fiamma Chessa, Laura Gasparini e Massimo Mussini, l'esposizione intende illustrare e documentare con circa duecento immagini l'attività fotografica cui Vernon Richards si dedicò tra gli anni Trenta e Sessanta.
Vernon Richards, forma anglicizzata del nome originale Vero Recchioni (1915 - 2001), è stato un protagonista di primo piano del movimento anarchico inglese. Collaboratore di Camillo Berneri e compagno di sua figlia Maria Luisa, come intellettuale e militante antifascista e libertario svolse un ruolo politico fondamentale, tanto che si è potuto affermare che senza di lui l'anarchismo in Inghilterra sarebbe stato molto diverso e forse non sarebbe neppure stato.
Una preziosa documentazione della sua attività pubblicistica ed editoriale è stata recentemente acquisita dall'Archivio Famiglia Berneri - Aurelio Chessa della Biblioteca Panizzi che ha potuto così arricchire il proprio patrimonio con una vera e propria biblioteca specializzata sulla storia del movimento anarchico e sulla Guerra di Spagna. Fa parte della raccolta anche un prezioso fondo fotografico che conta oltre cinquemila immagini tra negativi, stampe in bianco e nero e diapositive, tra cui sono state selezionate quelle proposte nel percorso espositivo.
Molte le immagini inedite e i vintage prints dell'autore, già noto per i quattro volumi fotografici pubblicati a Londra tra il 1996 il 1999, che ci restituiscono il fascino di quegli "attimi di verità" che, secondo lo stesso Richards, sono l'essenza stessa della fotografia.
"Un attimo di verità" è infatti la definizione che Vernon Richards ha dato della fotografia e del suo ruolo sociale. Cogliere la realtà nel suo diretto manifestarsi, anche solo in un frammento parziale, ma comunque eloquente nella sua nuda verità, è il compito che Richards sembra riconoscere alla fotografia ed è nello stesso tempo il criterio al quale ha voluto ispirarsi nella sua attività di fotografo.