TV RADIO NEWS COMMUNITY JUNIOR TECHE MAPPASITI PROGRAMMI A-Z
16 novembre 2007

Homepage
  Calcio
    Campionati esteri
    Champions League
    Coppa Italia
    Coppa Uefa
    Mercato
    Nazionale
    Serie B
    Serie C
    Serie D




 
Si gioca il sabato alle 16.00
L'assemblea della Lega Calcio ha deliberato sull'orario del torneo cadetto. Nessun accordo invece sulla mutualità  
Ternana - Pescara 2-2
Posticipo 4ª giornata / Il pareggio arriva al termine di una bella, vivace ed equilibrata partita  
Avellino - Brescia 2-5
Pesante sconfitta degli irpini nell'anticipo della quarta giornata. I lombardi segnano ben quattro gol di testa  
Si gioca alle 15, anzi alle 16
Il Tar del Lazio ha dato ragione alla Lega calcio contro le ordinanze dei sindaci. Zamparini: ''Grande vittoria''  
Lo spezzatino è servito
Vincono Atalanta e Arezzo nei recuperi della prima giornata. Sabato si riparte dal quarto turno, ma non tutti giocheranno  
Problema ancora irrisolto
Si è chiuso sostalziamente con un nulla di fatto l'incontro tra la Lega Calcio e i 'sindaci ribelli'. Tutti d'accordo sul sabato, ma non sull'orario  
Il Torino a Urbano Cairo
Nella notte finalmente la svolta: l'editore alessandrino chiude la trattativa. All'imprenditore ciociaro Giovannone 1,8% delle azioni del Torino Football Club  
No il sabato alle 15.00
I 'sindaci ribelli' vogliono che la Lega sposti gli incontri alla domenica pomeriggio. A rischio anche i recuperi del 7 e 14 settembre  
Verona-Avellino 0-0
La tormentata serie cadetta debutta con un brutto match, senza reti e con poche emozioni tranne un palo colpito da Sforzini nella ripresa. Domani in campo quello che resta (due partite) di un calcio finito in un pallone gonfio di polemiche e senza regole certe  
Il Mantova vuole provare
Il presidente Lori scrive ai sindaci contrari alle partite al sabato pomeriggio: 'Facciamo un salto di qualità'  
Non decidono i sindaci
Il vicepresidente della Lega di serie B ribadisce che il calendario del campionato cadetto non cambia. 'Bisogna giocare il sabato alle 15.00'  
Prevale la linea dura
A rischio il campionato cadetto il sabato alle 15.00. Il coordinamento dei sindaci contrari al nuovo calendario negheranno la disponibilità degli stadi  
Il calendario di B
Si gioca il sabato alle 15 con anticipo il venerdì, posticipo il lunedì e un 90° minuto tutto per la serie cadetta  

Sensi-Zamparini: affare fatto

Dopo alcune fumate nere cambia la proprietà del Palermo Calcio. Al presidente della Roma andranno 15 milioni di euro in 3 anni

Roma  21 luglio 2002

Affare fatto: questa è stata la volta buona per la cessione del Palermo da Franco Sensi, presidente della Roma e azionista di riferimento del club rosanero, a Maurizio Zamparini, patron del Venezia e magnate della grande distribuzione. I due imprenditori ieri sera hanno raggiunto l' accordo a Talamone, in provincia di Grosseto (residenza estiva di Zamparini) per la cessione delle quote azionarie: Zamparini diventa il nuovo proprietario del club siciliano, a Sensi vanno 15 milioni di euro, poco meno di 30 miliardi di vecchie lire. La cifra che Zamparini verserà al suo interlocutore verrà dilazionata in tre anni. Già nei giorni scorsi i due avevano raggiunto un accordo di massima ma l' operazione era naufragata per il ripensamento del patron giallorosso-rosanero che aveva accusato la controparte di aver disatteso l'accordo stesso.

La firma è stata  apposta questa mattina. I due imprenditori si sono incontrati a Civitavecchia, in uno degli alberghi di proprietà di Sensi per formalizzare il passaggio di consegne. Dopo avere appreso della conclusione positiva della trattativa, Giorgio Perinetti, responsabile dell' area tecnica rosanero, ha raggiunto il ritiro di Longarone (Belluno), per comunicare al neo-allenatore Roberto Pruzzo ed alla squadra l' avvenuta cessione della società. "Quest' operazione - è il primo commento di Perinetti - è importante per il bene della società e dei tifosi. Speriamo che il Palermo abbia un futuro roseo". Il consigliere d' amministrazione del club di Viale del Fante, Guglielmo Miccichè, che nel buon esito della trattativa ha avuto un ruolo importante assieme a Lucchesi, direttore generale della Roma, aggiunge: "Sono soddisfatto per i tifosi e per la città. Palermo merita di avere una squadra che lotti per la promozione alla massima serie e Zamparini è in grado di garantire un Palermo ambizioso. Non a caso ha assicurato che allestirà una squadra composta da giocatori di categoria superiore: ho parlato con Lucchesi e mi ha riferito che in Sicilia arriveranno anche i vari Maniero, Andersson, Bettarini e Bilica, e mi ha parlato di una squadra fortissima".

Stampa l'articolo
La 9ª giornata
Mantova e Torino pareggiano, il Modena batte il Catanzaro e sale al secondo posto. Posticipi: Cesena-Bari 2-1, Piacenza-Rimini 0-0  
La 3ª giornata
Recupero infrasettimanale per il torneo cadetto: il Mantova pareggia a Bari, l'Atalanta cade a Piacenza, il Toro vince ad Arezzo  
La 8ª giornata
Mantova scatenato in testa stacca l'Atalanta, avanza il Catania, il Toro supera nel recupero il Catanzaro, cade il Bologna  
La 7ª giornata
Inarrestabile Mantova che travolge il Rimini e resta solitaria in vetta davanti all'Atalanta. Vincono Torino, Cesena, Crotone e Triestina  
La 6ª giornata
Tonfo dell'Atalanta a Catania e successo esterno del Mantova con il Vicenza, va al Bologna il derby, senza reti i posticipi  
La 5ª giornata
Troppo forte l'Atalanta che piega 2-1 il Torino. Vincono anche Catania, Modena, Pescara, Mantova e Arezzo  
La 4ª giornata
Esordio vincente per il Torino che batte l'Albinoleffe. Vince ancora l'Atalanta, crolla il Bologna, colpi esterni di Modena, Piacenza e Verona  
La 2ª giornata
Va all'Atalanta il big match con il Verona (3-2). La Triestina vince ad Avellino, il Piacenza prende 4 gol a Crotone. Posticipo al Bologna  
La 1ª giornata
Dopo il pareggio a reti bianche dell'anticipo, anche Catanzaro e Vicenza si dividono la posta. Primi tre punti al Bari che batte 2-0 la Ternana