ASINO DELL'ASINARA


DATI STORICI

L'Asino dell'Asinara è autoctono dell'omonima isola che ricopre circa 60 kmq di macchia mediterranea, intervallata da aree coltivate e situata a nord-ovest della Sardegna.

L'Asino dell'Asinara è un animale di piccole dimensioni, simile a quelle dell'Asino Sardo, e tipicamente caratterizzato dal mantello di colore bianco che si ritiene legato ad una forma di albinismo incompleto. Le opinioni sulle origini sono diverse: testimonianze orali recenti raccontano della presenza di asini bianchi sull'isola sin dalla fine del secolo scorso, probabilmente abbandonati dagli asinaresi quando si trasferirono a Stintino nel 1885 a seguito della trasformazione dell'isola a demanio dello Stato. Altre testimonianze parlano della comparsa, in periodi piu' recenti, dei primi mantelli completamente bianchi. Sono anche state proposte origini più remote che farebbero risalire gli attuali asinelli a soggetti bianchi importati direttamente dall'Egitto, nel 1800, dal Duca dell'Asinara.

Fonti: W.Pinna, G.M. Vacca, PLai, (1990) "Rilievi etno-demografici sull 'asinello bianco dell 'Asinara " - Atti della Società italiana delle scienze veterinarie


STANDARD DI RAZZA

1) AREA DI ORIGINE: Isola dell’Asinara

2) CARATTERI TIPICI

 a) mantello: bianco con muso roseo e occhi rosa-celesti
 b) conformazione:  

Testa: quadrangolare  
Collo: corto
Spalla: dritta e corta
Garrese: poco pronunciato
Dorso: leggermente disteso, lievemente depresso
Lombi: forti e ben attaccati
Groppa: corta e lievemente inclinata
Petto: sufficientemente largo
Torace: stretto e basso
Arti: robusti  
Articolazioni: spesse e larghe
Andature: corte ed insicure
Appiombi: regolari  
Piede: bianco, piccolo e poco resistente

c) altre caratteristiche: rustico e frugale  

3) DATI BIOMETRICI  a 30 mesi (cm)  
                               
                                maschi                                   femmine

altezza al  garrese                                80 - 105                                   80 - 105

circ.torace                                              100                                            100

circ.stinco                                             11 - 13                                    11 - 13    


NORME TECNICHE

 

A) CRITERI D’ISCRIZIONE DEI SOGGETTI AL REGISTRO ANAGRAFICO  (Art. 13 Disciplinare Registro Anagrafico)

 

Registro Anagrafico  Puledri/e

Possono essere iscritti  al Registro Anagrafico Puledri/e  i soggetti maschi e femmine nati in allevamento iscritto al Registro Anagrafico delle razze popolazioni equine riconducibili a gruppi etnici locali  di ascendenza sconosciuta a condizione che siano in possesso dei soli caratteri di razza.

 

Registro Anagrafico Fattrici  

Possono essere iscritte al Registro Anagrafico Fattrici i soggetti femmine provenienti dal Registro Anagrafico Puledri/e rispondenti ai seguenti requisiti:

- età minima 30 mesi

- qualifica di almeno “sufficiente” riportata nella valutazione morfologica

Allo scopo di allargare quanto più possibile la base di registrazione è comunque consentita la possibilità di iscrivere direttamente al Registro Anagrafico Fattrici soggetti di ascendenza sconosciuta in possesso dei restanti requisiti.

 

Registro Anagrafico Stalloni  

Possono essere iscritti al Registro Anagrafico Stalloni i soggetti maschi provenienti dal Registro Anagrafico Puledri/e in possesso dei seguenti requisiti:

- età minima 30 mesi

- qualifica di almeno “sufficiente” riportata nella valutazione morfologica

Allo scopo di allargare quanto più possibile la base di registrazione è comunque consentita la possibilità di iscrivere direttamente al Registro Anagrafico Stalloni soggetti di ascendenza sconosciuta in possesso dei restanti requisiti.

 

B) VALUTAZIONI MORFOLOGICHE  (Art. 13 Disciplinare Registro Anagrafico)  

Le valutazioni morfologiche vengono effettuate, ai 30 mesi,  mediante un giudizio che si esprime con la qualifica di “sufficiente” o “insufficiente” . La qualifica di “sufficiente” viene attribuita ai soggetti rispondenti allo Standard di Razza.

 

C) IDENTIFICAZIONE DEI SOGGETTI  (Art.14 Disciplinare Registro Anagrafico)  

L’identificazione dei soggetti iscritti al Registro Anagrafico viene effettuata mediante:  

a) Rilevamento dei dati segnaletici su apposita scheda di identificazione del soggetto, da effettuarsi entro gli 8 mesi di età.  

b) Attribuzione della matricola composta da sigla della provincia e numero progressivo riportata sulla scheda di identificazione del soggetto (puledro) e sulla scheda fattrice e stallone.  
Applicazione del microchip sul lato sinistro del collo al momento dell’attribuzione della matricola.  

c) Marchiatura dei soggetti iscritti al Registro Anagrafico Stalloni o Fattrici con marchio di razza, approvato dalla Commissione Tecnica Centrale, applicato a fuoco sulla coscia sinistra.


|TORNA INDIETRO  | UFFICI DEL REGISTRO |