La Genealogia on line...                                                                                                                                                                    sono le 13:36 del 29/09/2008    
 

0
Home Page
0
Genealogia
0
Araldica
0
Pellegrini Story
0
Tiblandi Story
0
Albero
0
Shopping
0
GenoBlog
0
Contatti

Crediti

  

Google
 

               

Nokia E65, N76, N93i, N95

Tiblandi Story         
 

 
 

Operando sullo studio dell'origine del nome va ricordato come il cognome può aver subito variazioni dialettali, forme contratte, diminutivi, lenizioni errori dovuti a errata trascrizione. Si ritiene che il cognome Tiblandi sia verosimilmente originato da Tibaldeschi sul quale sono state rinvenute le seguenti notizie storiche e araldiche. Alcuni storici sostengono che questa antichissima famiglia di Ferentino sia un ramo dei Tebaldi, altri la ritengono derivata da casa Orsini. Se ne hanno tracce in Roma fino dal XIV° secolo, dove abitava nella via del loro nome, ora dei Cappellari.Un Francesco, da Papa Urbano V°, in Montefiascone (Viterbo), il 22 settembre 1368 fu creato Cardinale prete col titolo di Santa Sabina ed indi tesoriere della chiesa di Langres (Francia); intervenne in Avignone all'elezione di Papa Gregorio XI°, che lo nominò suo legato a Roma con amplissimi poteri e con ordine di ridurre a dovere i Baroni romani; morì nel 1388 dopo l'elezione di Papa Urbano VI° e fù sepolto in San Pietro. Fabrizio fu cavaliere gerosolimitano nel 1554; un Tebaldo nel 1510 e un Michelangelo nel 1551 furono Conservatori di Roma. Questo casato fu compreso nella Bolla Benedettina "Urben Roman" e conservata fra le nobili famiglie di Ferentino (FR). Sono genericamente inscritti nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano del 1922 col titolo di nobile di Ferentino (maschi e femmine). Per quanto riguarda la famiglia Tiblandi, indicata dai testi in Ceccano (FR), ne è il capostipide Pietro (1913), che seppe crearsi con le proprie forze una identità nuova col frutto del suo lavoro e dei suoi sacrifici. Sposò Francesca Fratangeli, anch'ella di Ceccano e ebbero cinque figli: Domenico, emigrato in America nel 1961 dove ha discendenti maschi e femmine, Mario, Antonio, Emilio e Teresa, tutti con discendenti e residenti a Ceccano. Il rapporto con Ceccano rivela come abbiano sentito l'esigenza di legarsi ad una datazione dell'origine storica e della sua collocazione in territorio, al fine di perpetuare il fasto, le gesta ed il valore della famiglia. La conferma della dimora certa della famiglia Tiblandi viene a confermare come ci si trovi di fronte ad un casato che seppe legittimamente innalzare per diritto la propria arme al rango di Nobili. A tal proposito la famiglia Tiblandi deposita presso la Commissione Araldico-Genealogica Regionale del Corpo della Nobiltà Italiana (C.N.I.), il proprio esclusivo Stemma Araldico di famiglia.

Arma: Scudo Sannitico semipartito troncato, nella parte superiore sinistra con sfondo d'oro la goletta dell'emigrato, in quella destra con sfondo d'argento le tre stelle d'oro a otto punte e sotto, con lo sfondo azzurro il leone d'argento che porge la corona della nobiltà alla famiglia.

Motto: Per aspera ad astra. (E' irta di difficoltà la via che conduce alle stelle).

 
___________________________________________________________________

  Promo468x60

Studi in loco...

 

 Statist.dal 15/01/2007

 Utenti online :2

 Visite totali :134639
 Ult.agg.to: 05/02/2008

 

 

 il tuo dominio a 8,99 €.

 Tophost Hosting

 
 
 

TiPestory.it © 2007-2008 

Tutti i diritti sono  riservati