<< Previous Topic | Next Topic >>Ritorna all'Indice  

TNAS e REIKI

April 21 2006 at 11:14 AM
  (Login goccia)

Ciao.
Sono arrivata alla mia settima seduta della TNAS, so che non è molto, ma i benefici si sono fatti sentire subito: riesco ad essere più concentrata, riesco ad organizzarmi meglio, sono meno distratta e mi sfuggono meno cose, nonostante la mia vita sia abbastanza "piena" di impegni fra lavoro di una certa responsabilità, famiglia con due figlie piccole, casa, ecc.

Nonostante tutti i benefici descritti, non avverto quella sensazione di amore universale e di profonda serenità e di pace che normalmente avverto durante e dopo la meditazione Reiki.

Essendo io interessata sia alla rimozione dello stress (per cui mi sembra migliore la TNAS) sia all'affinamento della mia parte "più spirituale" (per cui mi sembra migliore la meditazione Reiki), potrebbe essere un buon compromesso applicare la TNAS al mattino e il Gassho o l'Hatsurei-Ho alla sera?

Lo chiedo sia all'Istituto Scientia sia ai frequentatori del forum che praticano Reiki.

Grazie a tutti,
ciao,
Cristina

-----------------

Nota: messaggio editato per modificare il nickname, su richiesta esplicita dell'autrice


    
This message has been edited by sgratis on Apr 21, 2006 7:05 PM


 
 Respond to this message   
AuthorReply
Anonymous
(no login)

Re: TNAS e REIKI

April 22 2006, 10:02 AM 

Anzitutto grazie per la testimonianza, con gli effetti positivi portati dalla TNAS.
Un punto che forse non è mai stato sottolineato in questo forum è che molte persone che hanno notevoli responsabilità, dopo aver iniziato la TNAS le sentono meno pressanti (come se diventassero più irresponsabili), ma paradossalmente il loro comportamento alla fine risulta migliore di prima anche in tal senso, cioè di fatto assolvono meglio alle loro responsabilità!
Sul Reiki non saprei dire molto: alcuni praticano sia la TNAS che il Reiki e non specificano molto a riguardo, ma sicuramente non riportano problemi o conflitti. C'è anche un messaggio di questo tipo sull'altro Forum, quello "dedicato alla sperimentazione".
Per quanto riguarda specificatamente la pratica della TNAS, io consiglierei in ogni caso di farla 2 volte al giorno (una la mattina e una nel secondo pomeriggio), indipendentemente dal Reiki.
Auguri e cari saluti,
Nora Lombardi
Scientia

 
 Respond to this message   
paologus
(no login)

Re: TNAS e REIKI

April 27 2006, 11:52 AM 

Sul Reiki so qualcosa io e ne sanno qualcosa tutti i praticanti seri di tecniche meditative o energetiche: il reiki viene considerato una sorta di fusione tra l’occultismo, lo spiritismo e le tecniche energetiche allo scopo di vendere, con un nome sul quale è stato messo il copyright, qualcosa che già esiste. Si divide in tre livelli.
Primo livello: usando una parola orientale e disegnando nell’aria l’ideogramma di tale parola si richiamano dall’aldilà le forze occulte che passano l’energia al discepolo; secondo livello: con una procedura simile si dà il potere di guarire a distanza; terzo livello: si dà il potere di dare il potere ad altri. Costi: il terzo livello alcuni anni addietro costava circa 20 milioni di lire, facilmente recuperabili perché con il terzo livello si può vendere il secondo a soli un milione di lire ( prezzi vecchi ) ed il primo a sole trecentomila lire. Il tutto avviene dopo una seduta di “ Iniziazione”.
E’ chiaro che chi non conosce nessuna tecnica energetica crede che gli effetti siano conseguenti dell’Iniziazione e non delle tecniche di rilassamento che già esistono sotto svariatissimi nomi.
E’ chiaro che adesso risponderà una marea di esperti che diranno che non capisco niente.
Cari saluti a Tutti.


 
 Respond to this message   
Cristina
(Login goccia)

Re: TNAS e REIKI

April 27 2006, 12:36 PM 

Ciao Paologus,
scusami, ma le conoscenze che ho io del Reiki sono diverse e a quanto ne so io spiritismo e occultismo non c'entrano nulla.
Quel che so io è che, con l'attivazione del primo livello, si riesce a canalizzare l'energia universale.

"La pratica del Reiki consiste proprio in questo. Il terapeuta fa da tramite, grazie alle sue mani, tra l´energia universale (REI), cioè l´intelligenza sottile che permea tutte le cose e guida il funzionamento del cosmo, e l´energia individuale (KI).
Per connettersi all´energia universale è necessario che i centri di energia (i Chakra) presenti in ogni corpo umano siano aperti, e ciò avviene nel momento dell´iniziazione al Reiki".

Una volta che l´energia scorre dentro di noi la possiamo usare per riequilibrarci, oppure si possono praticare trattamenti su altri.

Ti parlo solo del primo livello perchè la mia esperienza si ferma a questo, ma ti posso assicurare che dopo l'attivazione ho provato delle sensazioni che non avevo mai sentito prima e sicuramente quando stai trattando (sia te stesso sia qualcun altro) "senti" nettamente l'energia che scorre.

Per "mantenere i canali puliti", è opportuno fare delle meditazioni quotidiane, anche il Reiki ne consiglia 2.
Il problema che ponevo all'inizio è proprio questo: io non riesco a fare 4 meditazioni al giorno: 2 per la TNAS e 2 per il Reiki. Ritengo valide e importanti entrambe queste tecniche, con la differenza che spiegavo nel mio messaggio iniziale; speravo che mi si dicesse che poteva andare bene al mattino la TNAS e alla sera l'altra meditazione.
L'Istituto Scientia si è espresso chiaramente.
Adesso spero che mi possa rispondere anche un Master Reiki o qualcuno che pratica il Reiki e magari mi conforti dicendomi che può essere sufficiente la TNAS anche per i miei fini "spirituali" ... vediamo
Saluti a tutti

 
 Respond to this message   
Fabrizio
(no login)

Meditazione Trascendentale (MT)

April 27 2006, 1:01 PM 

Non saprei dire nulla sul Reiki, ma credo di poter rispondere sul fatto che la TNAS abbia anche fini "spirituali" (come richiesto da "Goccia").

Invito a leggere il seguente articolo:
http://www.segreto.net/segreto/meditazione.htm
ed altri articoli su www.segreto.net e www.ipotesi.net,
specialmente partendo da:
http://www.ipotesi.net/ipotesi/articoli.htm

In particolare, la TNAS non è altro che una riformulazione semplificata (ma altrettanto efficace) della MT (meditazione trascendentale), estremamente valida nella riduzione di stress ed ansia, come dimostrato da centinaia di ricerche scientifiche. Ebbene, la MT (TM in inglese) ha avuto una diffusione non grandissima proprio perché la maggior parte delle persone "normali" la consideravano troppo "mistica" o "spirituale" e quindi la guardavano con sospetto... Dopo aver vissuto per anni questa limitazione (più di 20) ed essere stato deriso da decine di parenti e amici per questo motivo, mi irrita un po' sentire il dubbio diametralmente opposto! E cioè che la TNAS è puramente "fisiologica".

Nota: tutti quei miei coetanei (o amici/parenti con età perfino minore della mia) che mi hanno preso in giro nel corso degli ultimi 23 anni, nel frattempo sono invecchiati irremediabilmente, alcuni si sono ammalati (di malattie diverse), e un paio sono anche morti, mentre di me dicono che resto sempre uguale e non invecchio mai! Ma che strano... E quando dico che il merito è della MT (o TNAS), molti di loro continuano a rifiutare questo ovvio collegamento e dicono che io(nonostante tutto) resto il solito credulone. Mah. Contenti loro... (Nota: in parte però il non-invecchiamento potrebbe essere dovuto agli anelli di Chiu, v. forum dedicato alla "sperimentazione".

Fabrizio Coppola

 
 Respond to this message   
Fabrizio
(no login)

Re: Meditazione Trascendentale (MT)

April 27 2006, 1:09 PM 

Per una prima lettura rapidissima e agevolissima:

http://www.segreto.net/segreto/intervista2.htm
e/o
http://www.ipotesi.net/ipotesi/radio3.htm

Fabrizio

 
 Respond to this message   
Cristina
(Login goccia)

Re: Meditazione Trascendentale (MT)

April 27 2006, 1:15 PM 

Mi dispiace, non volevo irritare nessuno, ho espresso solo alcuni dubbi in base alle diverse sensazioni che provo quando faccio le due meditazioni.
Sono contenta di essere rassicurata anche in questo senso.
Grazie.
(Forse è meglio che prima di esprimere ulteriori dubbi finisca di leggermi "Il segreto dell'universo"; può essere che diverse risposte siano già lì).
Salutoni,
Cristina

 
 Respond to this message   

(no login)

Re: TNAS e REIKI

April 29 2006, 10:56 AM 

Grazie per la tua cortesissima risposta, che però data la mia esperienza ormai quarantennale, non condivido.
Non credo però che questo forum sia il posto indicato per discutere del Reiki perchè ruberemmo spazio ad altre discussioni o domande.
Invio invece un immenso ringraziamento a " Scientia" perchè in un ambiante di ciarlatani e venditori di fumo sanno proporre qualcosa di "vero e reale". Paolo Gusberti.



 
 Respond to this message   

(no login)

tnas e reiki

June 9 2006, 10:00 PM 

ciao goccia problemi?ancora nn ho sperimentato la tnas ma sono sicuro che la usero' sia quando canalizzero'(se tutto andra' a buon fine come prevedo) reiki sia per gli scambi che per le armonizzazioni (cmq l'esperienza insegna staremo a vedere)luce e amore
om sai ram

 
 Respond to this message   
Current Topic - TNAS e REIKI
  << Previous Topic | Next Topic >>Ritorna all'Indice