BENVENUTI NEL SITO DEL 9° Rgt "Col Moschin"

 

Cerca nel sito

 
 

 


 NEWS

 

 


 


 


Il tuo indirizzo IP è: 207.241.237.211

 Armi > Fucili d'Assalto > Colt M4

 

GENERALITA'

La COLT M4 carabine, è una delle 5 varianti della M16A2 carabine; arma automatica e semiautomatica a recupero indiretto dei gas, con chiusura stabile tramite organi di bloccaggio, raffreddata ad aria, alimentata da serbatoi da 20 o 30 colpi. Presenta un calciolo in materiale plastico resistente, regolabile in quattro posizioni per potersi adattare alle esigenze del singolo operatore. La parte superiore del castello presenta una slitta tipo PICATINNY ~ RAIL per il montaggio della maniglia asportabile (che incorpora il congegno di mira), o ausili di puntamento. Il copricanna completamente ridisegnato, è composto da due basi in alluminio, di cui una inferiore su cui è fissata una slitta Picatinny, e una superiore che ne monta tre, tutte con protezione asportabile in gomma dura. L´asta di armamento è posizionata sulla parte alta del castello, alla base dell´attacco della slitta, e presenta una leva che ne previene il movimento accidentale; sul lato sinistro è situato il selettore di tiro a tre posizioni (sicura , funzionamento semiautomatico, funzionamento automatico), e la leva di arresto otturatore a serbatoio esaurito. Sul lato destro presenta un pulsante con funzione di spinta e bloccaggio dell´otturatore quando questo non si porta normalmente in chiusura (in questo caso è necessario pulire l´arma), la feritoia di espulsione con relativo sportello, e il pulsante di sgancio del serbatoio.

CICLO FUNZIONALE

Come già precedentemente detto l´arma funziona a sfruttamento indiretto di gas in quanto parte dei gas sviluppatisi dalla deflagrazione della carica da lancio, attraversato il foro presa gas, si immettono nel cilindro presa gas, e li porta ad agire sulla slitta porta-otturatore. Sotto la spinta dei gas, il porta-otturatore compie prima un piccolo movimento retrogrado e poi, tramite una scanalatura a camme e il perno di bloccaggio otturatore, fa compiere all´otturatore stesso, una rotazione di 1/16 di giro, disimpegnandolo dai recessi di culatta, lasciandolo poi libero di arretrare portando con se il bossolo agganciato all´unghia estrattrice ed espulso dalla finestra di espulsione. Durante il movimento retrogrado, il porta-otturatore, arma il cane e comprime la molla di recupero posta nella calciatura; giunto a fine corsa, il porta-otturatore viene spinto in avanti per effetto della distensione della molla di recupero, durante questo movimento una nuova cartuccia viene spinta in camera di cartuccia, e, tramite la scanalatura a camme e il perno di bloccaggio, l´otturatore ruota e viene bloccato nei recessi di culatta pronto per un nuovo sparo.

CONGEGNI DI PUNTAMENTO MECCANICI

Il mirino, in posizione piuttosto elevata, è composto da un piolo metallico con filettatura e perno elastico di ritegno, è aggiustabile in elevazione ed è usato solo nella fase di azzeramento dell´arma. La tacca di mira posta sulla maniglia amovibile, è di tipo a foglietta ribaltabile con aperture regolate per il tiro da 0 a 200 metri e da 300 a 600 metri, è completamente regolabile sia in direzione che in elevazione, per mezzo dei tamburi posti rispettivamente sul lato destro e al di sotto della tacca di mira. Il tamburo di elevazione è marcato lateralmente con riferimenti per il tiro alle distanze di 300, 400, 500, e 600 metri inoltre è possibile aggiustamenti intermedi per mezzo di click. Il tamburo di direzione muove il punto di impatto del proiettile a destra, se girato in senso orario, a sinistra, se girato in senso antiorario. Ogni click del tamburo di elevazione o di direzione, muove il punto di impatto del proiettile di 1,73 cm a 100 metri.

 

SICUREZZE

Ordinaria, di tipo meccanica che blocca il grilletto.

Automatiche, contro lo sparo prematuro e l´apertura prematura dell´otturatore. La prima data dall´impossibilità del percussore di raggiungere il fondello della cartuccia se l´otturatore non è in perfetta chiusura. La seconda data dal tempo necessario affinché i gas di recupero agiscano sulla slitta porta-otturatore, e la scanalatura a camme faccia ruotare l´otturatore liberandolo dai recessi di culatta.

DATI NUMERICI

Peso con caricatore e cinghia:

3,48 Kg.

Lunghezza canna:

36,83 cm.

Passo della rigatura:

178 mm.

Caricatore:

da 20 e da 30 cartucce.

Calibro:

5,56 mm Nato (ss109).

Velocità iniziale:

875 metri al secondo.

Celerità di tiro:

700-900 colpi al minuto

 


-> Torna Inizio Pagina <-