giovedì 6 ottobre 2016

U23: Stokes decide la trasferta di Bolton

L'under 23 del Leeds supera in trasferta i pari età del Bolton. Al termine di 90' intensi e ricchi di emozioni la squadra di Blunt conquista l'intera posta in palio, grazie a un pirotecnico 4 a 3. Per l'occasione si rivedono in campo anche Murphy e Diagouraga, ormai ai margini della prima squadra e quindi alla ricerca di minuti per mantenere una condizione accettabile.

Avvio di marca locale: il Bolton sblocca il risultato dopo appena 4' e si porta sul 2 a 0 poco dopo la mezz'ora. Il Leeds rientra in gara al 39', grazie a Diagouraga che da dentro l'area batte il portiere avversario. Stokes pareggia al 1' del secondo tempo , ma al 76' il Bolton si riporta avanti, grazie a Honeyball che raccoglie la respinta di Huffer e mette in rete. All'83' però il giovanissimo e neoentrato Amissah riporta tutto in equilibrio con una bella conclusione da fuori. Il Leeds spinge alla ricerca della vittoria e a tempo quasi scaduto è Stokes a trovare lo spiraglio giusto ed ha decidere la gara con la seconda rete personale.


Under-23s: Huffer, M Taylor, Haidara, Vann, Pearce, Whitehouse, Oduor (Nicell 65), Diagouraga, Murphy (Amissah 65), Stokes, J McKay. Subs not used: Richardson, Romario Vieira, Wollerton.

lunedì 3 ottobre 2016

Nel derby dello Yorkshire il Leeds ritrova la vittoria

Dopo la battuta d'arresto contro il Bristol City lo United riprende la propria marcia e liquida la pratica Barnsley con un meritato 2 a 1. Di Bartley e Hernandez le reti che decidono il match e valgono alla squadra un promettente 11° posto in graduatoria. Solo un mese fa lo United era terz'ultimo e la panchina di Monk appariva già in pericolo. Un mese quasi perfetto, 12 punti su 15 conquistati e il passaggio del turno in League Cup, hanno aperto prospettive completamente differenti.

Con il Barnsley non è stata una gara facile. I bianco-rossi di Heckingbottom hanno giocato molto bene nella prima mezz'ora, sbattendo spesso contro la rocciosa difesa dello United. Il miglioramento dell'ultimo mese è infatti in gran parte da attribuire all'impermeabilità difensiva e all'importante contributo di O'Kane, giocatore preziosissimo e capace di abbinare qualità e quantità. Una volta in vantaggio, rete di Bartley su calcio d'angolo, il Leeds ha potuto sfruttare al meglio il gioco di rimessa e la qualità di Hernandez. Proprio lo spagnolo ha trovato il raddoppio al 54', poco dopo aver fallito una ghiotta occasione. Il Barnsley ha accorciato al 70', rocambolesca autorete di Taylor, ma ha trovato sulla propria strada un muro difensivo, con Green decisivo a pochi minuti dal termine.

Ancora out Bridcutt e Berardi, Monk conferma per la terza volta consecutiva lo stesso XI. Davanti a Green ci sono il recuperato Jansson e capitan Bartley, con Taylor e Ayling sulle fasce. In mediana confermato Phillips al fianco di O'Kane. Dallas e Sacko sono gli esterni, con Hernandez alle spalle di Wood.
  

Formazioni 

Leeds United: Green, Ayling, Bartley, Jansson, Taylor, Phillips, O’Kane, Hernandez (Roofe 84), Dallas (Vieira 89), Sacko (Antonsson 75), Wood. Subs not used: Silvestri, Coyle, Cooper, Mowatt. 

Barnsley: Davies, Roberts, MacDonald, Scowen, Kpekawa, Kent (Bradshaw 82), Hourihane, Yiadom, Hammill, Armstrong (Watkins 65). Subs not used: Townsend, White, Jackson, Morsy, Lee. 

Marcatori: (Bartley 36, Hernandez 54), Barnsley 1 (Winnall 70).

giovedì 29 settembre 2016

La striscia positiva si ferma a Bristol

Ashton Gate: ultima fermata. Il Leeds inciampa in casa del Bristol City e interrompe la striscia positiva che lo ha visto vittorioso nelle ultime 4 gare (3 di Championship e 1 di League Cup). Pur se battuta la squadra di Monk è stata protagonista di una buonissima gara, contro un avversario in forma, che ha avuto il merito di sfruttare una delle occasioni da gol. È stata infatti una partita aperta, giocata a buoni ritmi e con ottime trame, nella quale entrambe hanno avuto diverse opportunità per segnare. Purtroppo però la mira degli avanti dello United è stata peggiore di quella dei rivali. Sacko e Hernadez, autori entrambi di una buona gara, hanno sprecato un paio di chance a testa, confermandosi giocatori molto importanti ma non proprio dotati di quel “senso della porta” che in un rettangolo verde fa spesso la differenza. Si è comunque visto un Leeds compatto e convinto, ben messo in campo e sempre alla ricerca del fraseggio. La linea mediana continua a crescere partita dopo partita, con un O'Kane sempre molto positivo e propositivo. Il gol subito mette fine a oltre 300' di imbattibilità, ma ciò che più preoccupa è l'infortunio a Jansson. Lo svedese è stato sostituito nell'intervallo per un problema muscolare. Dovrebbe trattarsi solo di un affaticamento, ma per conoscere meglio le sue condizioni e l'eventuale disponibilità per la gara contro il Barnsley di sabato, si dovrà aspettare l'esito degli esami.

È un XI senza cambi quello che schiera Monk nel 10° turno di Championship. Assenti Berardi, ancora sulla via del recupero, e Bridcutt, per il quale sono stati programmati nuovi accertamenti, è Wood a guidare la linea offensiva, con alle spalle il terzetto formato da Hernandez, Dallas e Sacko. In mediana Phillips affianca O'Kane. Difesa a quattro con l'ex Ayiling, Jansson, Bartley e Taylor a protezione di Green.



Formazioni

Bristol City: Fielding, Little (Moore 52), Flint, Magnusson, Bryan, Freeman, Reid, Pack, Paterson, Tomlin (O'Neil 69), Abraham (Wilbraham 78). Subs: O'Donnell, Golbourne, Brownhill, O'Dowda. 

Leeds United: Green, Ayling, Bartley, Jansson (Cooper 45), Taylor, Phillips, O'Kane, Hernandez, Dallas (Roofe 68), Sacko, Wood. Subs: Silvestri, Coyle, Grimes, Mowatt, Antonsson. 

Marcatori: Pack 59'.

lunedì 26 settembre 2016

Wood is on fire: il Leeds centra la 4° vittoria

Il Leeds United non si ferma più. Dopo il passaggio del turno in League Cup la squadra di Monk centra la quarta vittoria consecutiva e supera, con una prova convincente, l'Ipswich Town. È ancora Wood a firmare la rete decisiva, l'attaccante neozelandese dopo il difficile avvio ha trovato la forma e sta crescendo di gara in gara. Contro i colossi dei Tractor Boys il numero 9 ha giocato un'ottima gara, impreziosita da un gol da vero centravanti e da un palo dalla distanza. Ancora perfetta la coppia di centrali, con Jansson ormai già idolo di Elland Road. L'inserimento dello svedese, insieme a quello di O'Kane in mezzo al campo si sono rivelati decisivi nel recente cambio di marcia della squadra. Il centrocampista irlandese è il classico giocatore poco appariscente, ma capace di fare sempre la giusta giocata e di dare tanta sostanza nella linea mediana. La crescita di Hernandez, la cui qualità è merce piuttosto rara in Championship, e il ritorno di Dallas sugli standard della scorsa stagione sono altre chiavi di lettura necessarie per comprende questa bella striscia di vittorie. 

Monk cambia un solo uomo rispetto alla gara contro il Cardiff. Assente Ronaldo Vieira e non ancora disponibile Bridcutt è Phillips ad affiancare O'Kane nella coppia centrale di centrocampo. Confermato il terzetto di trequartisti a sostegno di Wood, con Sacko a destra, Dallas a sinistra e Hernandez al centro. In difesa, davanti a Green, i magnifici 4 sono ancora loro: Ayling, Taylor, capitan Bartley e Jansson.
 


Formazioni 


Leeds United: Green, Ayling, Jansson, Bartley, Taylor, Phillips, O’Kane, Hernandez (Mowatt 82), Dallas (Grimes 86), Sacko (Roofe 76), Wood. Subs: Silvestri, Coyle, Cooper, Antonsson. 

Ipswich Town: Bialkowski, Chambers, Webster (Emmanuel 56), Berra, Knudsen, Ward (Bru 75), Skuse, Douglas, Lawrence, Sears, Pitman (Best 25). Subs: Gerken, Grant, Kenlock, Dozzell. 

Marcatori: Wood al 35'.

mercoledì 21 settembre 2016

Il Leeds pesca il Norwich nel 4° turno di League Cup

Il Leeds United affronterà il Norwich nel 4° turno di League Cup. Il sorteggio ha regalato un accoppiamento difficile ma non proibitivo ai ragazzi di Monk. Viste le alternative, tutte le big di Premier League hanno passato il turno, la gara contro i giallo-verdi potrebbe essere una buona occasione per continuare l'avventura. Elland Road avrà il piacere di riabbracciare Johnny Howson, ex capitano mai dimenticato da queste parti.

Le gare si giocheranno a partire da lunedì 24 ottobre. Viste le molte interessanti sfide in programma sarà difficile che la gara del Leeds venga trasmessa in diretta tv.

Questo il calendario completo degli ottavi di finale

West Ham United – Chelsea
Manchester United – Manchester City
Arsenal – Reading
Liverpool – Tottenham
Bristol City – Hull City
Leeds United – Norwich City
Newcastle United – Preston North End
Southampton - Sunderland

Wood stende il Blackburn e manda il Leeds al 4° turno di League Cup

La corsa in League Cup continua. In un Elland Road tristemente vuoto, solo 8.400 spettatori sugli spalti (record negativo degli ultimi 7 anni), è Chris Wood a decidere la gara contro il Blackburn. La rete del neozelandese, entrato da pochi minuti in campo, manda il Leeds United al 4° turno della competizione. È stata una gara soporifera, con pochissime azioni degne di nota, tra due squadre infarcite di riserve. Se non fosse stato per Silvestri, autore di almeno un paio di parate decisive, la squadra di Monk avrebbe probabilmente salutato il torneo. Nella noia generale è stato infatti il portiere italiano il migliroe dei suoi. La scarsa mira degli avanti dei Rovers e l'ottimo impatto di Wood hanno però deciso il match. E stasera il sorteggio potrebbe regalarci una sfida tanto attesa... 

Formazioni 

Leeds United: Silvestri, Coyle, Cooper, Bartley, Taylor, Vieira (Hernandez 58), O'Kane, Phillips, Mowatt (Grimes 82), Roofe, Antonsson (Wood 72). Subs: Green, Ayling, Denton, Dallas. 

Blackburn: Raya, Lenihan, Lowe, Bennett, Wharton (Nyambe 8), Hendrie, Akpan, Byrne, Feeney, Samuelsen (Mahoney 62), Gallagher (Emnes 62). Subs: Steele, Guthrie, Conway, Marshall. 

Marcatori: Wood al 84'.

lunedì 19 settembre 2016

Wood-Hernandez... 3 punti nella trasferta gallese

Wood e Hernandez firmano la seconda vittoria consecutiva del Leeds. Le reti dei due giocatori offensivi, entrambe segnate nella ripresa, decidono l'importantissima gara contro il Cardiff e riportano lo United in una zona di clasifica tranquilla. Dopo il ko contro l'Huddersfield i 6 punti conquistati nelle ultime 2 gare sono un vero toccasana. Si trattava di due partite delicatissime, contro avversarie peggio posizionate in calssifica. Si sono trasformate in due partite su cui poter iniziare a costruire un futuro migliore. Nonostante un avvio di sofferenza, nel quale il Cardiff ha colpito due pali (su palle inattive), il Leeds non ha perso la testa e, appoggiandosi su un blocco difensivo finalmente convincente, ha portato l'inerzia della gara dalla sua parte. Ottima la prova di Bartley e Jansson, intelligente la gara di O'Kane, utilissimo il lavoro di Dallas e, finalmente, decisivo lo spagnolo Hernandez: con questi ingredienti Monk può iniziare a vedere un futuro meno tribolato, conscio però che il lavoro da fare è ancora incredibilmente tanto.

Dopo la vittoria contro il Blackburn è ancora 4-2-3-1. In difesa, davanti a Green, c'è la conferma del quartetto Bartley, Jansson, Taylor e Ayiling. Assente capitan Bridcutt per infortunio tocca a O'Kane prendersi sulle spalle la linea mediana e guidare il giovane Ronaldo Vieira, nuovamente titolare dopo due gare. Sacko, Hernandez e Dallas formano il terzetto alle spalle di Wood, preferito a Antonsson.



Formazioni

Cardiff City: Amos, Peltier, Morrison, Connolly (Guonongbe 84), Richards, Gunnarsson, Ralls (Harris 70), Noone, Whittingham, Pilkington (Immers 89), Lambert. Subs: Wilson, Ecuele Manga, John, Huws.

Leeds United: Green, Ayling, Jansson, Bartley, Taylor, Vieira, O'Kane, Hernandez (Phillips 89), Dallas (Roofe 71), Sacko, Wood (Antonsson 90+1). Subs: Silvestri, Coyle, Cooper, Mowatt.

Marcatori: Wood al 62' (pen), Hernandez al 83'.