Nazionale A
Nazionale Under 21
Nazionale Under 20
Nazionale Under 19
Nazionale Under 18
Nazionale Under 17
Nazionale Under 16-15
Nazionale Femminile
Nazionale
Femminile U17
Nazionale
Femminile U19
Nazionale Calcio a 5
Nazionale
universitaria
Nazionale militare
Nazionale olimpica
Giovanni Trapattoni
Commissario Tecnico
Nato a Cusano Milanino (Mi) il 17 marzo 1939, come calciatore ha collezionato 3 gol in serie A e 284 presenze in serie A, quasi tutte con la maglia del Milan; da allenatore ha vinto praticamente tutto in Italia e all'estero, sulle panchine di quattro tra le squadre più prestigiose del mondo: Milan, Juventus, Inter e Bayern Monaco.

La sua carriera di calciatore si è sviluppata per intero nel Milan, tranne una breve esperienza nel Varese (10 presenze) a fine carriera. Con la maglia rossonera Trapattoni ha esordito in serie A il 24 gennaio 1960 (Spal-Milan 0-3) e ha giocato per molte stagioni consecutive, fino al 70-71; comprese le dieci presenze con il Varese (71-72).

Di tutto rispetto anche il palmares personale: due scudetti, una Coppa Italia, due Coppe Campioni, una Coppa Coppe e una Coppa Intercontinentale. In Nazionale, con la maglia
azzurra, Giovanni Trapattoni vanta 17 presenze e un gol (1-0 a Vienna contro l'Austria nel 1963).

Chiusa la carriera agonistica si è dedicato all'attività di allenatore cominciando con le giovanili del Milan. Nella stagione 73-74 fa il suo esordio in serie A con il Milan (6 partite) subentrando a Maldini. L'anno successivo è allenatore in seconda dei rossoneri e nel 75 assume la responsabilità della prima squadra, piazzandosi al nono posto in classifica.

Dal 76-77 all'85-86 è alla Juventus con cui vince sei scudetti, due Coppe Italia, una Coppa Campioni, una Coppa Coppe, una Coppa Uefa,'una Supercoppa europea, una Coppa Intercontinentale.

Dall'86-87 al 90-91 allena l'Inter: uno scudetto, una Coppa Uefa. Torna alla Juventus per altri tre anni e rivince l'Uefa nel 1993.

Passa quindi al Bayern Monaco (1994): tre stagioni, uno scudetto, una Coppa di Germania e una Supercoppa tedesca. In mezzo (95-96) l'esperienza negativa di Cagliari: dimissioni dopo
21 giornate.

Dal 98 al 2000 è alla Fiorentina che porta in Champions League. Sono 689 le sue panchine in serie A: 352 vittorie, 210 pareggi e 127 sconfitte.

Dal 6 luglio 2000 è il Commissario Tecnico
della Nazionale Italiana.