24 Maggio 2000


archivio: CALCIO - NAZIONALE


Vieri resta a casa

La contrattura nega l'Europeo al bomber azzurro. In dubbio anche la presenza di capitan Maldini

img
img
img
img
img
La giornata di Vieri
Real Video - 268240 bytes - download
Le preoccupazioni di Zoff
Real Video - 172187 bytes - download
Le condizioni di Paolo Maldini
Real Video - 241554 bytes - download
Baggio si', Baggio no
Real Video - 343142 bytes - download
img

Coverciano, 24 maggio 2000

Christian vieri non potra' partecipare all' Europeo. L' infortunio subito nello spareggio per la Champions League tra Parma e Inter non e' recuperabile in tempi brevi. Lo ha reso noto la Federcalcio.

Dopo l'euforia del raduno per Zoff e gli azzurri sono i giorni del dubbio. Per il ct Dino Zoff la partenza quindi e' gia' ad handicap. Infatti, oltre a rinunciare al bomber nerazzurro, deve preoccuparsi delle condizioni fisiche del capitno azzurro Paolo Maldini che non guarisce da un problema all'alluce (reazione da stress) che non gli permette di calzare lo scarpino e di fare i cambi di direzione. A un mese dall'infortunio i progressi del capitano sono stati ampiamente inferiori alle attese. Zoff potrebbe spostare dal 28 maggio al primo giugno l'ufficializzazione della lista azzurra. Paolo Maldini e' avvilito. Raggiungere Zoff al vertice delle presenze azzurre sta diventando una via crucis: "questo e' il mio terzo Europeo, una specie di record, e vorrei esserci. Pero' e' inutile nasconderlo, sono preoccupato perche' pensavo di poter recuperare piu' in fretta. A livello fisico non e' difficile guarire, il problema e' farlo in pochi giorni. La frattura non c'e', ma il dolore resta".

A distrarre il clan azzurro, come ormai e' consuetudine, arriva il classico tormentone pre-torneo: Baggio si', Baggio no. Due magie al congedo neroazzurro e Roberto Baggio torna nell'immaginario collettivo italiano. I tifosi lo vogliono agli Europei, gli emigranti australiani come fuoriquota a Sydney. L'ex codino spera nell'impossibile, ma sa che entrambe le ipotesi sono appese a un filo. Ma la tentazione Baggio fa capolino nell'eremo di Coverciano dove hanno ancora negli occhi le sue prodezze nell'epilogo della stagione dei club. Ma il sogno di tornare in azzurro si infrange di fronte alle precise regole di Zoff che nel suo ruolo ha scelto Del Piero e Totti. Forse per Sydney c'e' qualche speranza in piu'. A Coverciano l'idea Baggio piace in termini generali. Gli azzurri si levano il cappello di fronte a lui e all'unisono lo salutano "come l'emblema del calcio italiano".


RaiSport

Copyright RaiSport
A cura di ...

Red. Internet RaiSport
Scrivi a RaiSport