L'Araldica Italiana

L'Araldica Italiana

Vai a

Copertina

Pagine italiane

Percorso completo

Indietro

Inglese


Nozioni
Nozioni
Scudi
Scudi
Partizioni
Partizioni
Figure
Figure
Ornamenti
Ornamenti

Le figure che si possono mettere sugli scudi sono di quattro specie:

Figure araldiche

Le figure araldiche si suddividono in

Le pezze onorevoli si dividono a loro volta in pezze di primo, secondo e terzo ordine, o figure araldiche ordinarie.

Pezze onorevoli di primo ordine

Capo
Capo
Palo
Palo
Fascia
Fascia
Banda
Banda
Sbarra
Sbarra
Croce
Croce
Decusse
Decusse
Gherone
Gherone
Scaglione
Scaglione
Bordura
Bordura
Quarto franco
Quarto franco
Campagna
Campagna
Pergola
Pergola

Il capo può prendere il nome dalle figure che vi sono caricate, in genere per "concessione" regia o del feudatario maggiore, così che si ebbe il capo dell'Impero (l'aquila in campo oro), il capo di Francia (d'azzurro gigliato d'oro), il capo di Malta (di rosso alla croce d'argento), il capo di San Giorgio, cioè di Genova (d'argento alla croce di rosso) e così via. Le proporzioni, le posizioni e l'ampiezza delle figure e delle pezze rispetto al campo, sono governate da precise regole geometriche.

Pezze onorevoli di secondo ordine

Grembo
Grembo
Scudo nel cuore
Scudo nel cuore
Punta bassa
Punta bassa
Pila
Pila
Capo palo
Capo palo
Cantone
Cantone
Lambello
Lambello
Orlo
Orlo
Cinta
Cinta
Piano
Piano
Terrazzo
Terrazzo
Amaidi
Amaidi

Pezze onorevoli di terzo ordine

Losanghe
Losanghe
Fusi
Fusi
Bisanti
Bisanti
Torte
Torte

Partizioni convenevoli

Sono quelle riportate nella sezione Partizioni più altre quali il grembiato, il fusato, il cancellato e via dicendo.

Figure naturali

Le figure naturali si mettono sul campo libere almeno da due lati, e sono anch'esse numerosissime.

Uccelli

Dal regno animale provengono ad esempio il leone, l'aquila, il cervo, il cavallo, il cinghiale, il bue ed il toro, il cane, il cigno, l'agnello, il castoro ed il pavone, solo per citarne alcuni. Essi vengono rappresentati passanti, pascolanti, rampanti, volanti, sedenti, dormienti, e così via.

Animali

Dal regno vegetale provengono ad esempio l'abete, l'alloro, il castagno, il cipresso, la quercia, il rovere, l'edera, il faggio, il giglio e la palma.

Piante

Dal regno minerale provengono ad esempio il diamante, il rubino, lo smeraldo ed altre pietre preziose. Dal regno celeste provengono ad esempio il sole, le stelle, la luna, l'arcobaleno ed il fulmine.

Sono poi utilizzate anche parti del corpo umano, soprattutto arti, mani, pugni e teste.

Parti umane

Figure artificiali

Molte derivano dalle arti e dai mestieri. Tutte queste figure hanno naturalmente un significato simbolico, desunto di solito dalle speciali attitudini proprietà, condizioni, o presunti influssi degli oggetti raffigurati, e che originariamente si intendeva attribuire al soggetto titolare dell'insegna (individuo, famiglia o ente sociale).

Oggetti

Abbiamo oggetti di uso comune come il ferro di cavallo, la ruota, gli anelli, le chiavi; armi come il coltello, la spada, la lancia, le frecce, le balestre, le palle; elementi architettonici come la torre, la porta, la colonna, il merlo; oggetti tipici di particolari mestieri, come il compasso, l'ancora, il martello.

Armi

Figure fantastiche

Vi sono poi figure che derivano dalla mitologia o che sono di pura fantasia come il drago, il liocorno, la sirena, la sfinge, l'aquila bicipite, il centauro, la fenice, l'arpia, l'ippogrifo ed il basilisco.

Fantastici

Dario de Judicibus © 1997-2004
Questa pagina è ospitata su Geocities.
1