L'Associazione di Informatica Musicale Italiana

Dal 1981, anno della sua fondazione, l'AIMI - Associazione di Informatica Musicale Italiana ha lo scopo di coordinare e favorire lo sviluppo delle attività legate all'interazione tra tecnologia e musica.

L'AIMI promuove lo scambio di competenze e il dialogo tra le persone e le istituzioni del mondo musicale e scientifico, la diffusione delle opere musicali e degli studi scientifici e la didattica.

È perciò il punto di riferimento per i ricercatori e i musicisti italiani che si occupano di informatica musicale.

L'AIMI patrocina i CIM - Colloqui di Informatica Musicale e numerosi altri convegni scientifici. È co-fondatore del GATM- Gruppo di Analisi e Teoria Musicale.

A partire dal 2004, l'AIMI, assieme all'AFIM, associazione francese di informatica musicale, Ŕ promotrice del congresso SMC - Sound and Music Computing. La prima edizione ha avuto luogo a Parigi dal 20 al 22 ottobre 2004.

L'SMC05 si Ŕ svolto in Italia, presso l'UniversitÓ di Salerno. L'edizione ha coinciso con la XV edizione del CIM.

L'SMC06 si Ŕ svolto a Marsiglia (Francia) dal 18 al 20 maggio 2006.

In direzione di un progressivo allargamento di SMC su scala europea, nel 2007 il congresso si svolgerÓ in Grecia (SMC06).

Il tradizionale CIM, ripensato come momento nazionale di aggregazione e scambio tra ricercatori, insegnanti, professionisti e studenti, Ŕ ripreso con la XVI edizione , che si Ŕ svolta a Genova il 24 e 25 ottobre 2006.