Diritto Mercato Tecnologia - Segnalazioni editoriali

 

Università Europea di Roma

diritto mercato tecnologia

DIRITTO

 

MERCATO

 

TECNOLOGIA

Logo

 

 

Diritto dell'Informatica e della Comunicazione

di Alberto M. Gambino, Andrea Stazi

con la collaborazione di Davide Mula

Giappichelli Editore (2009)

Il Manuale tratta i diversi temi del diritto dell’informatica e della comunicazione, offrendo al lettore un panorama ampio e aggiornato della normativa vigente, della giurisprudenza italiana e comunitaria e delle pronunce delle autorità garanti, alla luce delle più recenti evoluzioni legislative, tecnologiche ed economiche.
I principali argomenti presi in esame nel testo sono: il ruolo e le applicazioni giuridiche dell’informatica, della telematica e della rete Internet; la diffusione della tecnica digitale e la convergenza tecnologica; la libertà d’informazione; la protezione dei dati personali; le frequenze radiotelevisive; i nomi a dominio e la pubblicità; il commercio elettronico e il contratto telematico; la tutela dei consumatori; il documento elettronico, la firma digitale e i pagamenti elettronici; il diritto d’autore, il software e le banche dati; la responsabilità contrattuale ed extracontrattuale.

Il volume, dunque, offre al lettore tutti gli strumenti per comprendere le nuove problematiche che l’informatica e la comunicazione digitale hanno portato all’attenzione di giuristi e operatori, indicando e commentando le soluzioni adottate nei testi normativi, in dottrina e in giurisprudenza.

 

Diritto dell'Informatica e della Comunicazione
bibliografia rilevante della materia [pdf]

 

Le modifiche al codice del consumo. Aggiornato con: L. n. 13/2007 (legge comunitaria 2006). L. n. 244/2007 (legge finanziaria 2008). D.Lgs. n. 146/2007 e n. 221/2007.

Giappichelli Editore (2009)

A cura di Enrico Minervini e Liliana Rossi Carleo

Direttori Michele Sandulli e e Vittorio Santoro

Autori: Pierfrancesco Bartolomucci, Fabio Bassan, Ettore Battelli, Elena Bellissario, Aurelio Gentili, Rosaria Giampetragli Napolitano, Sabina Kirschen, Paolo Lazzara, Maria Letizia Magno, Antonio Mancini, Clemente Mazzù, Lucia Minervini, Sara Perugini, Tiziana Pica, Carlo Alberto Pratesi, Maddalena Rabitti, Francesco Ricci, Vincenzo Ricciuto, Marianna Scali, Carla Solinas, Andrea Stazi, Claudia Stazi, Umberto Troiani

Prefazione di Antonio Catricalà. – Autori. – Avvertenze. – Parte I: Disposizioni generali. – Parte II: Educazione, informazione, pratiche commerciali, pubblicità. – Parte III: Il rapporto di consumo. – Parte IV: Sicurezza e qualità. – Parte V: Associazioni dei consumatori e accesso alla giustizia. – Parte VI: Disposizioni finali.

Le modifiche al codice del consumo - Giappichelli

 

CONCORRENZA E MERCATO

n. 16/2008, Giuffrè Editore

a cura di G. Ghidini, B. Libonati, P. Marchetti

All'interno

PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE

(Rassegna della nuova normativa e degli orientamenti in materia dell’AGCM per gli anni 2007 e 2008)

a cura di Alberto Maria Gambino e Andrea Stazi,

con Cinzia Pistolesi, Claudia Stazi, Davide Mula, Daniela D’Ulisse

Sommario: Premessa (Alberto Maria Gambino). - 1. Le pratiche commerciali scorrette: la nuova disciplina degli artt. 18 e ss. del Codice del consumo a seguito del d.lgs. n. 146/2007 (Andrea Stazi). - 2. Le pratiche scorrette: a) le pratiche ingannevoli; b) le pratiche aggressive (Cinzia Pistolesi). - 3. Le tutele “specifiche”: minori, prodotti pericolosi, forniture non richieste (Claudia Stazi). - 4. Il procedimento innanzi all’Autorità Garante (regolamento n. 17589/07) ed i procedimenti per inottemperanza (Davide Mula). - 5. La tutela giurisdizionale amministrativa ed ordinaria e l’autodisciplina pubblicitaria (Daniela D’Ulisse).

 

PUBBLICITÀ INGANNEVOLE E COMPARATIVA

(Rassegna della nuova normativa e degli orientamenti in materia dell’AGCM per gli anni 2007 e 2008)

a cura di Alberto Maria Gambino e Andrea Stazi,

con Caterina De Rasis, Donatella Amicarelli, Davide Mula, Daniela D’Ulisse

Sommario: 1. La pubblicità ingannevole: la disciplina del d.lgs. n. 145/2007 (Andrea Stazi). - 2. La pubblicità ingannevole (Caterina De Rasis). - 3. La pubblicità comparativa (Donatella Amicarelli). - 4. Il procedimento innanzi all’Autorità Garante (regolamento n. 17590/07) ed i procedimenti per inottemperanza (Davide Mula). - 5. La tutela giurisdizionale amministrativa ed ordinaria e l’autodisciplina pubblicitaria (Daniela D’Ulisse)

Concorrenza e Mercato 2009

 

Intellectual Asset Management

 

A cura di Gustavo Ghidini (2009)

Egea editore

La crescente importanza dei diritti di proprietà intellettuale viene identificata nella loro capacità di operare come catalizzatori di reddito, capacità che deriva non solo dalla possibilità di proteggerli contro plagi e contraffazione ma, e soprattutto, dalla possibilità di massimizzarne il valore tramite un appropriato sistema di licensing, dando così vita e applicazione a quella "gestione e valorizzazione dei beni immateriali" (c.d. "Intellectual Asset Management") che è oggi al centro di specifica riflessione nelle più avanzate esperienze estere. Tale valorizzazione e gestione dei beni immateriali tuttavia non può essere propriamente compresa e realizzata se non si considerano anche gli ulteriori profili relativi sia alla natura dei diritti di proprietà intellettuale, sia alla loro relazione con il contesto socio-economico. Per un verso si impone allora la riscoperta della funzione più tipicamente industriale che i diritti di proprietà intellettuale hanno tradizionalmente assolto e che, in un momento storico in cui diviene cruciale la contrapposizione "produttività reale vs. produttività virtuale", devono continuare a ricoprire. Per altro verso, una moderna e aperta cultura d’impresa non può ignorare gli interessi degli altri stakeholders coinvolti nelle dinamiche di mercato e comunque influenzati dall’esercizio dei diritti di proprietà intellettuale: primi fra tutti gli interessi dei consumatori e gli interessi "di sistema" connessi alla difesa di assetti di mercato strutturalmente e funzionalmente improntati a una effettiva fisionomia concorrenziale.

 

Diritto dell'Internet e delle nuove tecnolgie telematiche

di Giuseppe Cassano e Iacopo Pietro Cimino (2009)

con contributi di: Andrea Stazi, Gilberto Nava, Alfonso Contaldo, Andrea Lisi, Guido Scorza, Francesco Buffa, Elena Bassoli, Marco Pierani, Antonia Quatrale, Michele Iasselli, Beatrice Cunegatti, Angelo Maietta, Marco Pierani, Marco Scialdone, Elena Falletti, Angelo Maietta, Michele Iasselli, Marco Tullio Giordano, Stefano Ricci, Giuseppe Vaciago.

Cedam

Il volume esamina, con taglio che coniuga approfondimento ed operatività, la disciplina civilistica, amministrativa e penale relativa all’utilizzo delle tecnologie telematiche in genere e dell’Internet in particolare, allo scopo di approfondire gli aspetti problematici che tali contesti prospettano all’operatore professionale.
I temi di fondo sono quelli della c.d. convergenza multimediale telematica e del suo impatto sulle vicende dei rapporti commerciali, amministrativi e tra i privati, degli obblighi e delle responsabilità di operatori ed utenti e dei problemi connessi alla riservatezza delle comunicazioni. Il volume offre, pertanto, un’aggiornata ricostruzione organica della complessa ed articolata disciplina inerente la regolamentazione dei fenomeni tecnologici, anche di più recente introduzione, quali ad esempio i servizi di application service provisioning, il VoIP, la radiotelevisione digitale, le aste on line, le etichette Rfid e molto altro.
L’opera si articola in cinque parti rispettivamente dedicate alla trattazione dei seguenti temi: diritto commerciale e dei rapporti di consumo, diritto dei privati, diritto del lavoro, diritto degli appalti e dei rapporti con la PA ed infine diritto penale.

 

Codice generale del diritto industriale

di Gustavo Ghidini, Andrea Stazi (2007)

Giuffrè

Abstract - Il Codice è aggiornato a:
· L. 6 aprile 2007, n. 46 (attuazione obblighi comunitari ed internazionali)
· L. 2 aprile 2007, n. 40 (misure urgenti per la tutela dei consumatori e promozione della concorrenza)
· L. 4 agosto 2006, n. 248 (disposizioni urgenti per il rilancio economico e sociale)
· D.lgs. 16 marzo 2006, n. 140 (rispetto dei diritti di proprietà intellettuale).
LEGGI IN MATERIA DI: Antitrust - Attività bancaria - Banche dati - Biotecnologie - Brevetti - Cinema - Commercio - Comunicazioni elettroniche - Consumatori - Concorrenza sleale - Diritto d'autore - Disegni e modelli - Editoria - Franchising - Indicazioni geografiche - Intermediazione finanziaria - Liberalizzazioni - Marchi - Professioni intellettuali - Pubblicità commerciale - Radiotelevisione - Segreto - Servizi di pubblica utilità - Software - Subfornitura - Trasferimento di tecnologia - Varietà vegetali.

Codice generale del diritto industriale

 

Profili evolutivi del diritto industriale
Innovazione - Concorrenza - Benessere dei consumatori - Accesso alle informazioni.
Seconda edizione. Prefazione di Giuliano Amato.

di Gustavo Ghidini (2008)

Giuffrè Editore

Abstract - La nuova edizione dell’opera non solo riporta le numerose ed importanti novità normative e giurisprudenziali e i contributi dottrinari, nazionali ed internazionali nel frattempo intervenuti, ma ricostruisce anche le ragioni e le espressioni caratteristiche di una nuova prospettiva, insieme di analisi e di proposta riformatrice, della disciplina della proprietà intellettuale, che in questi ultimi anni è emersa con crescente evidenza.
Sommario - Introduzione. La materia del diritto industriale: proprietà intellettuale e disciplina(e) della concorrenza - La tutela brevettuale dell’innovazione: un “monopolio” ricco di anticorpi (L’area del brevettabile. La (difficile) distinzione fra ricerca pura e ricerca applicata - L’equilibrio della disciplina brevettuale fra protezione esclusiva e sviluppo competitivo dell’innovazione - Conclusioni, e qualche proposta) - Dall’arte alla tecnologia: l’espansione del copyright (Le divergenze rispetto al paradigma brevettuale. Un tentativo di razionalizzazione delle stesse - Lo “sconfinamento” del diritto d’autore in settori tecnologici. Ragioni di una tendenza e i suoi rischi per lo sviluppo concorrenziale dei mercati di riferimento - Diritto d’autore nell’era digitale: protezionismo giuridico e diffusione dell’offerta culturale attraverso le nuove tecnologie di comunicazione) - Funzione distintiva e valore pubblicitario del marchio. Profili, e critica, di un’evoluzione normativa (Il sistema classico, prima della riforma - La riforma. Gli interessi professionali tutelati - La riforma e i rischi di decezione del pubblico - Un bilancio della riforma) - Proprietà intellettuale e discipline della concorrenza.

Profili evolutivi del diritto industriale

 

Diritto di autore sulle opere dell’ingegno letterarie e artistiche

di Alberto Musso (2008)

Zanichelli Editore

Abstract - Nel volume, gli art. 2575-2583 del codice civile sono commentati non solo in relazione alle più specifiche norme contenute nella l. 22 aprile 1941, n. 633, e succ. mod. – cui l’art. 2583 rinvia espressamente – ma con riferimento alle più aggiornate esperienze comparate, nonché ai principi internazionali e comunitari in materia (dalle numerose direttive di armonizzazione, attuate nella legislazione interna dal 1992 in poi, alle Convenzioni di Berna e di Roma, fino all’accordo TRIPs e ai due Trattati OMPI del dicembre 1996).
In quest’ambito sono esaminati sia le opere dell’ingegno in senso proprio, sia i materiali o le prestazioni che costituiscono oggetto di diritti connessi o sui generis, già embrionalmente richiamati dagli art. 2578 e 2579, ma sempre più amplificati nell’odierna disciplina della proprietà intellettuale, quali, da ultimi, i «diritti audiovisivi sportivi» (d.lgs. 9 gennaio 2008, n. 9).
Il commento prende inoltre in considerazione i titolari dei diritti e gli utilizzatori, i contratti, le sanzioni e le tecniche di tutela giuridica tramite digital rights management, alla luce di un doveroso bilanciamento fra interessi all’utilizzazione esclusiva ed interessi collettivi alla diffusione culturale, emerso ancor più recentemente con l’introduzione dell’art. 70-bis, legge dir. aut., ad opera della l. n. 2/2008, recante «Disposizioni concernenti la Società Italiana Autori ed Editori», ovvero con la sentenza della Corte di Giustizia, 29 gennaio 2008, C-275/06 sul controverso rapporto fra enforcement e privacy.

Diritto d'autore sulle opere dell'ingegno

 

La disciplina dei servizi di interesse economico generale.
Contributo allo studio del modello sociale europeo.

di Giandonato Caggiano (2008)

Giappichelli, 2008
  
Sommario – Strumenti vincolanti e non vincolanti per la costituzionalizzazione dei servizi di interesse economico generale. – L’evoluzione dei servizi di interesse economico generale. – Il servizio universale e gli obblighi di servizio pubblico nei settori armonizzati. – Il finanziamento pubblico dei servizi di interesse economico generale. – La circolazione europea delle imprese di servizi di interesse economico generale. – Conclusioni. 
La disciplina dei servizi di interesse economico generale

 

Profili pro-concorrenziali dell’istituto brevettuale
Collana Quaderni Romani di Diritto Commerciale (a cura di Bernardino Libonati e Paolo Ferro-Luzzi) - Serie Saggi

di Valeria Falce (2008)

Giuffrè Editore

Sommario - Le fondazioni filosofiche delle dottrine economiche dell’innovazione - Le dottrine economiche dell’innovazione come fonti di (implicite od esplicite) indicazioni di rilievo normativo - La rilettura della disciplina brevettuale alla luce delle dottrine dell’innovazione di ispirazione pro-concorrenziale.

Profili pro-concorrenziali dell'istituto brevettuale

 

CONCORRENZA E MERCATO Rassegna degli orientamenti dell'Autorità Garante. Anno XV (2007)

Raccolti da Gustavo Ghidini, Berardino Libonati, Piergaetano Marchetti. Con Donatella Amicarelli, Antonella Antonucci, Giovanni Calabrò, Enrico Leonardo Camilli, Alessandro De Nicola, Caterina De Rasis, Alessia Di Grande, Fabiana Di Porto, Luciano di Via, Daniela D'Ulisse, Valeria Falce, Nicoletta Falcone, Alberto Maria Gambino, Ettore Gotti Tedeschi, Etsuko Kameoka, Mario Libertini, Mariateresa Maggiolino, Antonio Nicita, Gustavo Olivieri, David Ottolenghi, Marcella Panucci, Cinzia Pistolesi, Donatella Porrini, Carla Rabitti Bedogni, Horacio Rangel-Ortiz, Laura Ristori, Andrea Stazi.
Coordinamento di: Federico Ghezzi, Fabiana Di Porto.

Giuffrè

Sommario: Rassegna - Contributi - Atti del Convegno "I 15 anni di Concorrenza e Mercato. Un'occasione per riflettere sui nuovi poteri dell'Autorità Garante della concorrenza e del mercato" (Università di Siena - Facoltà di Economia "Richard Goodwin, 7 giugno 2007).

Concorrenza e Mercato 2007

 

Mercati emergenti fra convergenza tecnologica e concorrenza. Il caso della televisione in mobilità

di Andrea Stazi, con prefazione di Vincenzo Zeno - Zencovich e postfazione di Corrado Calabrò (2006)

Giuffré

Abstract - L’opera offre un quadro completo, dal punto di vista sia giuridico che economico, con tratti anche tecnici, della nuova modalità di trasmissione radiotelevisiva costituita dalla televisione in mobilità, e delle nuove opportunità tecnologiche ed economiche offerte — nonché in particolare delle questioni giuridiche proposte — dall’innovazione tecnologica ed in specie dal processo di “convergenza digitale”, delle quali essa rappresenta allo stesso tempo un esempio ed un modello.

A tal fine, innanzitutto, il lavoro procede ad un inquadramento economico e concorrenziale del nuovo mercato, prendendone in esame le possibili dinamiche, nonché le criticità.

Quindi, si passa a svolgere un’analisi dettagliata della disciplina concernente la materia radiotelevisiva in generale, con particolare riguardo all’assegnazione delle risorse frequenziali ed all’accesso al mercato, a livello transnazionale ed in specie a livello nazionale.

In seguito, dopo essersi presi in considerazione i principi e le questioni regolamentari fondamentali in relazione all’avvio del mercato emergente della radiotelevisione in mobilità, si passa ad esaminare, appunto con riferimento a quella che viene individuata come la nuova fattispecie “generale” dei “mercati emergenti”, i profili di tutela della concorrenza ed il ruolo, nonché i limiti, dell’azione antitrust riguardo ai medesimi.

Da ultimo, si propone un’analisi dell’intervento regolatorio posto in essere da parte dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, appunto in merito alla tematica “particolare” del mercato emergente della radiotelevisione mobile, al fine di consentirne l’avvio.

In conclusione, dopo essersi tentate di prefigurare talune possibili opzioni — ed ove del caso ipotesi di soluzioni — regolamentari per la fattispecie specifica in oggetto, ovvero appunto quella dello sviluppo del mercato nascente della televisione in mobilità, nonché più ampiamente del nuovo “mercato integrato dell’audiovisivo”, si giunge a proporre — appunto sulla base delle analisi effettuate nei precedenti capitoli riguardo alla fattispecie “generale” dei mercati emergenti — una chiave di lettura del rapporto fra disciplina antitrust ed azione regolatoria fondata sulla complementarietà e sulla “dialettica”.

Mercati emergenti fra convergenza tecnologica e concorrenza

 

Intellectual Property and Competition Law. The Innovation Nexus

di Gustavo Ghidini (2006)

Giuffrè

Sommario - Preface by Jerome H. Reichman 1. Introduction and the General Framework 2. Patent Protection of Innovations: A Monopoly with an Abundance of Antibodies 3. From Art to Technology: The Expansion of Copyright 4. The Distinguishing Function, and Advertising Value of the Trademark: Main Aspects and Critique of a European 'Reform'

Intellectual Property and competition law

 

Beni extra-mercato

di Alberto Maria Gambino (2004)

Giuffrè

Sommario - Cose senza forma - I limiti alla circolazione delle cose - Missione di universalità come limite al mercato - Servizi e beni universali nel mercato della distribuzione - Mercato efficiente e tutela del fruitore - La categoria dei beni extra mercato.
Beni extra-mercato

 

La pubblicità commerciale on line

di Andrea Stazi (2004)

Giuffré

Abstract - L’opera è volta ad individuare il regime giuridico che, nell’ambito della vigente legislazione (ancora carente di una regolamentazione ad hoc del fenomeno), possa applicarsi alle comunicazioni promozionali on line.

A tal fine, viene anzitutto esaminato il rapporto fra la comunicazione pubblicitaria ed il nuovo mezzo telematico di diffusione delle informazioni offerto dalla rete Internet, ripercorrendo brevemente la nascita e lo sviluppo di quest’ultima come mezzo commerciale, e le caratteristiche peculiari della stessa rispetto ai mezzi tradizionali.

Da qui, si passa a mettere a fuoco le questioni giuridiche specifiche della diffusione on line della comunicazione commerciale, attraverso due piani “successivi” d’osservazione: in primo luogo, viene svolta un’indagine sotto il profilo “tecnico-pratico” sulle singole tipologie tramite cui i messaggi pubblicitari vengono divulgati in Rete, al fine di individuare i caratteri peculiari giuridicamente rilevanti di ciascuna di esse.

Quindi, si procede ad un’analisi dettagliata delle diverse normative riguardanti la pubblicità in generale, la tutela della privacy e l’e-commerce, concentrandosi sulle modalità con cui esse appaiono utilizzabili per la Rete.

Infine, attraverso la combinazione dei due piani d’osservazione, si giunge a considerare quale disciplina giuridica possa ritenersi specificamente applicabile (o auspicabile, rispetto alle questioni maggiormente sprovviste di previsioni idonee a regolarle) per ciascuna delle diverse metodologie utilizzate per la comunicazione pubblicitaria on line.

La pubblicità commerciale online

 

 

Privacy policy | Contattaci | ©2008 Diritto Mercato e Tecnologia