6/9/2010 (13:45) - PERSONAGGIO
Mentana da record: il tg di La7 vola
"Ho convinto i delusi dalla vecchia tv"
Enrico Mentana conduce il Tg di La7 da una settimana
condividi  twitter
Share oltre il 10% nell’edizione
serale: 1,88 milioni di spettatori
ROMA
Un record dietro l’altro e ormai anche la soglia del 10% è stata scavalcata. Il telegiornale di Enrico Mentana, a una settimana dal via, modifica la fotografia dell’informazione in tv e comincia a creare qualche grattacapo alla concorrenza. Ieri, con il traino della diretta del discorso di Gianfranco Fini da Mirabello, il TgLa7 delle 20 è balzato al 10,21% di share con quasi un milione 900 mila spettatori. Nella prima settimana, che non comprende l’exploit di ieri, la media è stata del 7,66% con quasi un milione e mezzo di spettatori.

«È passata solo una settimana. Sono molto contento, ma non è il caso di montarsi la testa - afferma Mentana - Certo, è già un risultato di rilievo». L’impressione è che il direttore non abbia intenzione di accontentarsi. «Sono risultati buoni, ma non strepitosi se si guarda a tutto il circuito - aggiunge il giornalista - Certo, se prendiamo come riferimento La7, che è una rete che aveva ascolti intorno al 3%, è chiaro che si nota un certo incremento».

Nell’ultima settimana lo share del tg di La7 è salito al 7,66% dal 3,13% della media dei due mesi passati (+3,53%). Nello stesso periodo il Tg1 ha fatto segnare -1,05%, Studio Aperto -1,85, il Tg4 -0,33%, il Tg2 -0,02%, il Tg5 +0,68%, il Tg3 +0,64%. «Non è vero che rubo ascolti al Tg5, non sto rubando ascolti a nessuno - spiega Mentana - Piuttosto, siccome gli ascolti dei tg in assoluto sono calati, io credo di aver riportato davanti alla tv spettatori che si erano disaffezionati ed erano usciti dal circuito». L’incremento degli ascolti non riguarda solo l’edizione delle 20. «Anche le altre edizioni salgono sensibilmente - assicura Mentana - Ieri il tg della 7.30 ha fatto registrare oltre il 10% di ascolti». Il 10,21%, per la precisione, con 277.401 telespettatori, nuovo record assoluto. Più basso lo share media dell’edizione delle 13.30, che ieri ha fatto registrare il 3,06% con 484.020 spettatori. Alcuni dati, diffusi dalla stampa, rileverebbero un incremento soprattutto nel pubblico giovane. «Non ho dati che lo confermano - sostiene il direttore - Salendo gli ascolti, ti allarghi in più direzioni. È vero che in due mesi abbiamo trasformato il tg e c’è linfa nuova, un elemento che può attrarre i giovani».

Secondo alcuni osservatori, il punto di forza del tg sarebbe tutto nell’attenzione particolare alla politica e nella capacità di raccontarla in maniera neutra. «Non posso dire quale sia il nostro punto di forza - afferma Mentana - posso solo ringraziare la redazione per lo straordinario spirito di abnegazione che sta mettendo nel lavoro».

ULTIMI ARTICOLI
PUBBLICITA'
LASTAMPA LIBRERIA
+ Vai a LaStampa Libreria
SPAZIO DEL LETTORE
BLOG!  tutti i blog
ANGOLO DEI GIORNALISTI

San Pietro e dintorni

Marco Tosatti
Il "Gesù" di Bollywoo...

Oltretevere

Giacomo Galeazzi
Dottor Newman secondo BXVI

Straneuropa

Marco Zatterin
Barroso spacca l'eurosinistra
PUBBLICITA'
Fai di LaStampa la tua homepage P.I.00486620016 Copyright 2010 Per la pubblicità Scrivi alla redazione Gerenza Dati societari Aiuto