Via alla privatizzazione di Tirrenia, l’Alitalia dei mari

Traghetto Tirrenia

La Tirrenia, la compagnia pubblica di navigazione, viaggia da tempo in acque agitate. Conti in rosso e ampio ricorso al sostegno delle convenzioni pubbliche. Ora il governo vuole arrivare alla sua definitiva privatizzazione. Il Consiglio dei Ministri oggi ha deliberato la “definizione dei criteri di privatizzazione e delle modalità di dismissione della partecipazione detenuta indirettamente dal Ministero dell’economia e delle finanze nel capitale di Tirrenia di Navigazione s.p.a.”. La delibera sarà sottoposta al parere delle Commissioni parlamentari. Si dà quindi il via a un processo di cui si parla dal 2000. Lo scenario ricorda quello di Alitalia, anche se i sindacati di categoria ci tengono a sottolineare le differenze: “La situazione del Gruppo Tirrenia è completamente diversa da quella di Alitalia” hanno scritto in un appello inoltrato alla Commissione trasporti della Camera da Filt, Fit e Uiltrasporti “a differenza della compagnia aerea, la Tirrenia ha un valore di mercato di oltre 1 miliardo di euro a fronte di un debito di circa 600 milioni”. I tempi comunque, rispetto alla compagnia di bandiera, saranno molto più lunghi: il ministro per le Infrastrutture e i Trasporti Altero Matteoli ha sottolineato che ‘’si tratta di un primo passo di una procedura che prevede tempi non brevi per essere completata”. Intanto il Governo, ha aggiunto, ”avanzerà alla Commissione Europea una richiesta di proroga dell’attuale convenzione”, come misura tampone in deroga alle norme Ue che imporrebbero una gara, per avere il tempo di ”attuare il processo di privatizzazione”.

Commenti

Puoi lasciare un commento, oppure fare trackback dal tuo sito.

Il 7 Novembre 2008 alle 0:01 Via alla privatizzazione di Tirrenia, l’Alitalia dei mari … | Voloblog ha scritto:

[...] Lo scenario ricorda quello di Alitalia, anche se i sindacati di categoria ci tengono a sottolineare le differenze: “La situazione del Gruppo Tirrenia è completamente diversa da quella di Alitalia” hanno scritto in un appello inoltrato … Clicka qui per leggere l`intero articolo » RSS 2.0 Comments Feed | Leave a Response | Trackback [...]

Devi aver fatto log-in per inserire un commento.

Il licenziamento di tre operai di Melfi della Fiat, nel luglio scorso, fu antisindacale e dovranno tornare al loro posto. Secondo voi la decisione del giudice del lavoro lucano:
Mostra i risultati