Vai ai contenuti
  • Diminuisci dimensione testo
  • Aumenta dimensione testo
  • Print
  • Contact
  • Mobile
  • RSS feed
Corriere della Sera

La deposizione del presidente emerito

Strage di Ustica, nuove indagini Sentito Cossiga: un missile francese

ROMA - Un testimone eccellente, il presidente emerito della Repubblica Francesco Cossiga, fa riaprire con le sue dichiarazioni l' inchiesta sulla strage di Ustica, l' abbattimento del Dc 9 dell' Itavia in cui morirono 81 persone 28 anni fa. Oltre a Cossiga è stato sentito come teste Giuliano Amato, ai tempi sottosegretario alla presidenza del Consiglio. L' iniziativa è dei pm romani Maria Monteleone e Erminio Amelio. Secondo Cossiga a centrare l' aereo il 27 giugno 1980 sarebbe stato un missile «a risonanza e non ad impatto» lanciato da un aereo della Marina militare francese. Ora i pm, dopo l' archiviazione disposta del giudice istruttore Rosario Priore, verificheranno attraverso una rogatoria con la Francia, fatta anche per identificare i responsabili militari transalpini, le dichiarazioni di Cossiga. Quest' ultimo nel febbraio dello scorso anno spiegò che «furono i nostri servizi segreti che informarono Amato e me che erano stati i francesi, con un aereo della Marina, a lanciare un missile non a impatto, ma a risonanza. Se fosse stato a impatto non ci sarebbe nulla dell' aereo». Cossiga aggiunse che «i francesi sapevano che sarebbe passato l' aereo di Gheddafi, che si salvò perché il Sismi lo informò quando lui era appena decollato e decise di tornare indietro».


Pagina 19
(22 giugno 2008) - Corriere della Sera

ARCHIVIOcronologico


Ogni diritto di legge sulle informazioni fornite da RCS attraverso la sezione archivi, spetta in via esclusiva a RCS e sono pertanto vietate la rivendita e la riproduzione, anche parziale, con qualsiasi modalitá e forma, dei dati reperibili attraverso questo Servizio. É altresì vietata ogni forma di riutilizzo e riproduzione dei marchi e/o di ogni altro segno distintivo di titolarità di RCS. Chi intendesse utilizzare il Servizio deve limitarsi a farlo per esigenze personali e/o interne alla propria organizzazione.
PIÙletti