Google Books scappa da App Store

13/09/2011 10:39

Prima gli screzi, poi l’abbandono. Google Books sparisce da App Store: la decisione del colosso californiano, come spiegato in una e-mail ai fruitori del servizio librario, è stata presa in opposizione alle politiche commerciali di Apple, che tiene per sé il 30% dei ricavi derivati dalla vendita delle applicazioni tramite il proprio negozio online.

D’ora in poi, quindi, non sarà più possibile visualizzare Books su iPhone e iPod Touch. L’ipotesi di fuga da App Store è stata ventilata negli ultimi mesi anche da altre aziende, che però non sono solide e potenti quanto Google e dunque non possono prescindere dalla piattaforma sviluppata a Cupertino.

Certo è che i grandi editori hanno cominciato a interrogarsi sulle politiche troppo restrittive di Apple e, come accaduto per il Financial Times, hanno girato le spalle alla Mela. Lo sviluppo di una biblioteca digitale da parte di Amazon (con il lettore Kindle) e le attività indipendenti di colossi del mondo editoriale, con Google (e Android) a fare da trait union, potrebbero infine sbaragliare la concorrenza di Apple nel campo dell’editoria mobile.

Commenti: Google Books scappa da App Store




Lascia un commento (*campi obbligatori)
Scrivi il tuo commento Nome*
E-mail* (non sarà pubblicata)
URL
 
  
Per inviare un commento è necessario visualizzare l'anteprima.