Il corso

Scenografia del melodramma e del teatro musicale

Obiettivi formativi del percorso

Il percorso didattico e laboratoriale sintetizzato nel piano di studi offre allo studente una approfondita conoscenza delle problematiche operative e teoriche nello specifico ambito della scenografia per il Melodramma e del teatro musicale. Da un lato la progettazione la realizzazione e l’organizzazione lavori dell’apparato scenico in tutte le sue particolarità disciplinari: le tecniche realizzative, la pittura, la decorazione, i materiali, l’illuminotecnica, il costume e i complementi scenoplastici. Dall’altro lato gli strumenti teorici necessari per la consapevolezza culturale che il progetto scenico richiede nel momento in cui si apre il confronto con uno specifico tema operistico: l’ambito storico­‐interpretativo, la capacità di istruire e visualizzare le scelte progettuali in base al contesto e ai dispositivi di regia.

Identificazione dei profili professionali

Sulla base di numerosi anni accademici e di una lunga e preziosa serie di esperienze progettuali, il corso di Scenografia del Melodramma e del teatro musicale si configura come biennio specialistico qualificante per coloro che aspirano ad operare professionalmente nell’area del Teatro in Musica e all’Italiana. Le prospettive professionali che lo studente realizza nel corso del biennio appartengono alla sfera della progettazione, della realizzazione scenografica e delle strutture scenotecniche di tradizione, nonché della realizzazione pittorica con metodo all’italiana.

Requisiti di accesso ai corsi

Aperto a tutti gli studenti europei in possesso di un Diploma Accademico o di Laurea di I° livello e studenti provenienti da paesi extracomunitari con titolo di studio equiparato e riconosciuto. Il passaggio dal primo al secondo livello entro la Scuola di Scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Bologna avviene in forma diretta. Per gli altri studenti è necessario un colloquio di verifica attitudinale e delle motivazioni, dove il richiedente è tenuto a presentare il proprio curriculum di studi, le attività artistiche, culturali e progettuali svolte.

Note

La Scuola di Scenografia per il Melodramma di Cesena, sede staccata dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, da alcuni anni si pone nel panorama delle istituzioni culturali con una raffinata formula didattica e operativa, raggiunta attraverso la sapiente risoluzione tra il versante del sapere pratico e quello del sapere teorico.

Le lezioni si tengono in parte a Bologna ed in parte a Cesena suddividendosi per ragioni logistiche in teoriche e pratiche, prefendo organizzativamente in linea di massima il primo semestre per quelle teoriche a Bologna.

Questa scuola, fondandosi su una tradizione secolare, quella del Teatro in Musica, offre un programma di studi articolato secondo precise linee disciplinari, attraverso le quali gli insegnamenti teorici e le pratiche progettuali si concretizzano efficacemente nei laboratorio di realizzazione.

La prerogativa principale di questo corso, che lo rende unico nel suo genere, è la presenza di un grande laboratorio scenografico attrezzato dove gli studenti sono tenuti a condurre un’ampia esperienza produttiva di apparati scenici la cui destinazione, a differenza di altre scuole, è l’effettivo impiego teatrale.

La stretta collaborazione con il Conservatorio Musicale B. Maderna e il Teatro A. Bonci rappresenta la qualità indispensabile per offrire un curricolo supportato da un vero e proprio palcoscenico di prim’ordine, sul quale un pubblico rinomato vede ormai da alcuni anni i lavori che portano la firma della nostra scuola.

Il percorso didattico si incentra attualmente sul biennio di specializzazione  ma prevede l’inserimento durante le fasi di stage degli studenti del corso triennale con sede Bologna. Il percorso, dicevamo, prevede attraverso specifici insegnamenti lo sviluppo  di una cultura progettuale del teatro e della produzione capaci di comprendere la storia dello spettacolo in musica e dell’arte in relazione all’estetica e alla filosofia, la regia, la scenotecnica e l’illuminotecnica nonchè ulteriori materie integrative, complementari, moduli didattici brevi, tirocini e workshop.
La cultura della ricerca e l’assunzione di percorsi appropriati di istruttoria progettuale sono in tal senso la filigrana che caratterizza l’intero corso.

Per gli studenti del biennio di specializzazione è organizzato un laboratorio di pittura scenografica orientato alla secolare e rinomata tecnica cosiddetta all’italiana e integrato ad un seminario di tecnologia dei materiali

La Scuola di Scenografia per il Melodramma rappresenta l’unicità di una specializzazione di grado universitario a livello nazionale la cui storia, le prospettive culturali, i progetti e le realizzazioni diverranno di volta in volta gli argomenti trattati in questa preziosa rubrica informativa che è a tutti gli effetti un indispensabile “palcoscenico” di incontro fra l’Accademia, il Conservatorio e gli appassionati del teatro musicale.

vedi anche il sito di bologna http://www.ababo.it/ABA/scenografia-del-melodramma-e-del-teatro-musicale/

Il piano di studi · Storia e struttura · Produzioni liriche · Collaborazioni esterne

Condividi:
  • Add to favorites
  • RSS
  • Facebook
  • MySpace
  • Twitter
  • FriendFeed
  • Google Bookmarks
  • Segnalo
  • Wikio IT
  • Print
  • email