italcuba.jpg (27434 byte)

Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba

Segreteria: Via Pietro Borsieri, 4  - 20159 MILANO - tel. 02-680862  
 www.italia-cuba.it
30_px.gif (66 byte)30_px.gif (66 byte)30_px.gif (66 byte)amicuba@tiscali.it 

Cuba l'Associazione i circoli dell'Associazione iscriviti all'Associazione in rete Informazione

cerca

Notizie da Prensa Latina Viaggi di conoscenza Campi di lavoro volontario Iniziative dei circoli Corsi di spagnolo e altro

 

antiterr.gif (3602 byte)
Libertà per i cinque

stop1.gif (1692 byte)
Lotta al Blocco
interventi e votazioni alle Nazioni Unite

Cuba contro il terrorismo





Associazione
Chi siamo
Lo statuto
I circoli
I gemellaggi
Progetto reti informatiche
Mostre
Viaggi di conoscenza

Cuba
I simboli
Popolazione
Geografia
Storia
Approfondimenti storici
Politica
Lotta al blocco U.S.A.
Il terrorismo degli U.S.A.
Discorsi di Fidel Castro
Personaggi di Cuba
Cuba è anche ...
Immagini di Cuba
Per invitare una persona
Ambasciata di Cuba

Informazione
Notizie da Prensa Latina
Archivio "notizie da P.L."
Nuestra America
Resumen Latinoamericano
El Moncada in rete
Notizie dall'Ambasciata

Attualità
Granma diario
Granma Internacional
Juventud Rebelde
Trabajadores
Prensa Latina
CUBAnews
Agencia Informativa Nacional

CubaWeb
 

Le domande a Yoani Sánchez che i media non rivolgeranno
L’oppositrice cubana più famosa farà il suo giro del mondo in più di una dozzina di paesi e il Professor Salim Lamrani, dalla Sorbona di Parigi, ha preparato 40 domande da fare alla blogger. Domande che i grandi media non le rivolgeranno.
1. Chi organizza e finanzia il suo tour mondiale?
2. Nel mese di agosto 2002, dopo che si è sposata con un tedesco di nome Karl G., lasciò Cuba, "una vasta prigione con muri ideologici" per emigrare in Svizzera, una delle nazioni più ricche del mondo. Contro ogni previsione, nel 2004, si decise a ritornare a Cuba, "barca che fa acqua sul punto di affondare", dove "esseri delle tenebre, che come vampiri si nutrono della nostra umana felicità, ci inoculano la paura attraverso colpi, minacce e ricatti ", dove "le tasche si svuotavano, la frustrazione cresceva e la paura si stabiliva". Quali sono le ragioni che hanno motivato questa scelta?
3. Secondo gli archivi dei servizi diplomatici cubani di Berna, in Svizzera e dei servizi di migrazione dell’isola, aveva chiesto di tornare a Cuba a causa delle difficoltà economiche incontrate in Svizzera. E ‘vero?
4. Come poteva sposare Karl G. Se si era già sposata con il suo attuale marito, Reinaldo Escobar?
5. E’ ancora il suo obiettivo quello di stabilire un "capitalismo sui generis" a Cuba?
6. Lei ha creato il suo blog Generazione Y nel 2007. Nel 2008 ha vinto il Premio Ortega y Gasset di Giornalismo, del valore di 15.000 euro, il 4 aprile 2008, assegnato dal quotidiano spagnolo El País. Di solito, questo prestigioso premio viene dato a giornalisti o scrittori con una lunga carriera letteraria. È la prima volta che una persona con un profilo così l’ottiene. Lei è stata anche indicata tra le 100 persone più influenti dalla rivista Time (2008). Il suo blog è stato incluso nella lista dei 25 migliori blog del mondo da CNN e Time Magazine (2008) e ha vinto anche il premio spagnolo Bitacoras.com così come The Bob’s (2008). El País l’ha inclusa nella sua lista delle 100 personalità ispaniche più influenti del 2008. La rivista Foreign Policy ha fatto ancora di più nel dicembre 2008, inserendola tra i 10 intellettuali più importanti dell’anno. La rivista messicana il Gato Pardo ha fatto lo stesso nel 2008. La prestigiosa università americana Columbia le ha assegnato il premio Maria Moors Cabot. Come si spiega questa valanga di premi, accompagnati da cospicui finanziamenti, in un solo anno di esistenza?
7. A cosa si devono i 250.000 euro ottenuti grazie a questi premi, un importo pari a più di 20 anni di salario minimo in un paese come la Francia, quinta potenza mondiale e a 1488 anni di salario minimo a Cuba?
8. L’Inter American Press Association, che raggruppa i grandi conglomerati di media privati, decise di nominarla vice presidente regionale per Cuba della commissione per la libertà di stampa e informazione. Qual è il suo stipendio mensile per questa posizione?
9. Lei è anche un corrispondente del quotidiano spagnolo El Pais. Qual è il suo stipendio mensile?
10. Quanti biglietti per il cinema, il teatro, quanti libri, mesi di affitto o pizze può permettersi a Cuba con il suo reddito mensile?
11. Come può pretendere di rappresentare i cubani quando si ha un tenore di vita che nessuno sull’isola può permettersi?
12. Come fa a connettersi a Internet se afferma che i cubani non hanno accesso a Internet?
13. Come può il suo blog può usare Paypal, il sistema di pagamento on-line, se ogni persona che vive a Cuba non può utilizzarlo a causa delle sanzioni economiche che vietano, tra le altre cose, l’e-commerce?
14. Come può disporre del diritto d’autore per il suo blog "Generazione Y © 2009 – Tutti i diritti riservati", mentre nessun altro blogger cubano può fare lo stesso per le leggi del blocco?
15. Chi c’è dietro il desdecuba.net, sito il cui server è ospitato in Germania dalla società Cronos AG Regensburg registrato sotto il nome di Josef Biechele, che ospita anche siti web di estrema destra?
16. Come ha potuto fare la registrazione del dominio tramite l’azienda statunitense GoDady dato che lo vieta formalmente la legislazione (USA) sulle sanzioni economiche?
17. Il suo blog è disponibile in non meno di 18 lingue (inglese, francese, spagnolo, italiano, tedesco, portoghese, russo, sloveno, polacco, cinese, giapponese, lituano, ceco, bulgaro, olandese, finlandese, ungherese, coreano e greco). Nessun altro sito al mondo, tra cui quelli di importanti istituzioni internazionali come le Nazioni Unite, la Banca Mondiale, il Fondo Monetario Internazionale, l’OCSE e l’Unione europea, dispone di tante versioni linguistiche. Né il sito web del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, né la CIA dispongono di una tale varietà. Chi finanzia le traduzioni?
18. Come è possibile che il sito che ospita il suo blog dispone di una larghezza di banda 60 volte superiore a quella che Cuba ha per tutti gli utenti Internet?
19. Chi paga per la gestione del flusso di oltre 14 milioni di visite al mese?
20. Hai più di 400.000 seguaci sul suo account Twitter. Solo un centinaio di loro risiedono a Cuba. Lei segue più di 80.000 persone. Lei dice "Twitto via sms senza accesso al web." Come si possono seguire più di 80.000 persone senza accesso a Internet?
21. Il sito
www.followerwonk.com di analizza il profilo dei seguaci di qualsiasi membro della comunità Twitter. Dal 2010 rivela un’attività impressionante di suoi account. A partire dal giugno 2010, si sono iscritti più di 200 account Twitter diversi ogni giorno, con punte che possono raggiungere i 700 account in 24 ore. Come riesce a eseguire tal prodezze?
22. Perché circa 50.000 dei suoi seguaci sono in realtà fantasmi o account inattivi? In effetti, degli oltre 400.000 profili @ yoanisanchez, 27.012 sono uova (profili senza foto) e 20.000 account hanno le caratteristiche di un fantasma in quanto ad attività presente nella rete (da zero a tre messaggi inviati dalla creazione dell’account ).
23. Come è possibile che molti account di Twitter non abbiano nessun seguace, seguono solo lei e hanno emesso solo 2.000 messaggi? E’ stato fatto forse per creare una popolarità fittizia? Chi ha finanziato la creazione di account fittizi?
24. Nel 2011, lei ha pubblicato 400 messaggi al mese. Il prezzo di un post a Cuba è di $ 1,25. Ha speso 6.000 dollari l’anno per l’utilizzo di Twitter. Chi ha pagato per questo?
25. Come è possibile che il presidente Obama le abbia rilasciato un’intervista, quando riceve centinaia di richieste da importanti mezzi di comunicazione in tutto il mondo?
26. Lei ha dichiarato pubblicamente di aver inviato al presidente Raúl Castro una richiesta di intervista dopo le risposte di Barack Obama. Tuttavia, il funzionario del capo della diplomazia degli Stati Uniti a Cuba, Jonathan D. Farrar afferma che lei non hai mai scritto a Raúl Castro: "Non si aspettava una risposta perché ha confessato di non haver mai inviato [domande] al presidente cubano". Perché ha mentito?
27. Perché lei, così esplicita nel suo blog, nasconde i suoi incontri con i diplomatici degli Stati Uniti a La Habana?
28. Tra il 16 e il 22 settembre 2010, si è riunita in segreto nel suo appartamento con il Sottosegretario di Stato Bisa Williams durante la sua visita a Cuba, come rivelato nei documenti di Wikileaks. Perché mantenere un mantello di silenzio su questo incontro? Di che cosa avete parlato?
29. Michael Parmly, ex diplomatico statunitense a La Habana ha detto che si è riunito regolarmente con lei nella sua residenza personale, come indicato dai documenti riservati della SINA. In un’intervista, ha dichiarato la sua preoccupazione per la pubblicazione dei cablogrammi diplomatici americani da parte di Wikileaks: "Mi preoccuperebbe molto che le numerose conversazioni che ho avuto con Yoani Sanchez venissero pubblicate. Lei potrebbe pagarne le conseguenze per tutta la vita." La domanda che viene subito in mente è: quali sono le ragioni per le quali lei potrebbe avere problemi con la giustizia cubana se le sue attività, come dice, rispettano il quadro della legalità?
30. Pensa ancora che "molti scrittori americani avrebbero meritato il Premio Nobel per la letteratura, piuttosto che Gabriel García Márquez "?
31. Pensate ancora che "la libertà di stampa era plurale e aperta, con programmi radiofonici di ogni tendenza politica" sotto la dittatura di Fulgencio Batista tra il 1952 e il 1958?
32. Lei ha detto nel 2010: "L’embargo è stato l’argomento perfetto per il governo cubano per mantenere l’intolleranza, il controllo e la repressione interna. Se le sanzioni venissero tolte domani, dubito che vedremmo gli effetti." E’ ancora convinta che le sanzioni economiche non abbiano alcun effetto sul popolo cubano?
33. Lei condanna l’imposizione di sanzioni economiche contro Cuba?
34. Lei condanna la politica degli Stati Uniti che cerca un cambiamento di regime a Cuba, in nome della democrazia, pur sostenendo le peggiori dittature del Medio Oriente?
35. Lei è favorevole alla estradizione di Luis Posada Carriles, un esule cubano ed ex agente della CIA, responsabile di più di un centinaio di omicidi, che ha riconosciuto i suoi crimini e vive liberamente a Miami grazie alla protezione di Washington?
36. Lei è a favore del ritorno della base di Guantánamo che gli Stati Uniti occupano?
37. Lei è a favore della liberazione dei Cinque prigionieri politici cubani incarcerati negli Stati Uniti dal 1998 per infiltrare le organizzazioni terroristiche di esiliati cubani in Florida?
38. Vi sembra normale che gli Stati Uniti finanzino l’opposizione interna a Cuba per ottenere il "cambio di regime"?
39. Per voi, quali sono le conquiste della Rivoluzione cubana?
40. Quali interessi si nascondono dietro di lei?