SCHEDE – Rudi Garcia

schede| RUDI GARCIA: 20-2-1964 |

| 1 Ligue 1, 1 Coppa di Francia (2010-2011) |

| MODULO: 4-3-3 |

“Un allenatore che con i giovani ci sa fare, che quindi in un progetto che prevede la crescita di calciatori importanti ma giovani è uno dei pochi stranieri che può far bene in Italia”, come ha ribadito l’esperto di calcio francese Fabrizio Ferrari a Forza-Roma.com. La sua avventura al Lille è terminata, come dichiarato dal suo presidente, e anche il Malaga si è fatto sotto per lui, come sostituto di Pellegrini, nuovo allenatore del Manchester City. Il suo modulo preferito è il 4-3-3: importanti gli esterni, delle vere e proprie ali per le quali passa tutta la manovra offensiva. Solitamente l’allenatore francese schiera un mediano più fisico al centro, supportato da due centrocampisti centrali uno più offensivo e tecnico, l’altro più accorto e difensivo.  Spesso ha schierato il suo Lille con il 4-2-3-1, modulo che esalta ancor di più il suo cruccio per gli esterni d’attacco.

Allenatore classe ’64, esordisce come preparatore atletico per due stagioni, prima di diventare il tattico del St. Etienne, studiando le strategie degli avversari e lo sviluppo del gioco. Nel 2000 viene promosso secondo, poi nel 2001 assume il ruolo di allenatore, ma a fine stagione lascia l’Etienne.

Nel 2002 subentra sulla panchina del Dijon, portando la squadra della Borgogna alla promozione in Ligue 1 l’anno seguente, oltre alla semifinale di Coppa di Francia nel 2004.

Nel 2007 diventa l’allenatore di Le Mans, con la quale chiude al 9° posto in Ligue 1, arrivando alla semifinale di Coppa di Lega .

Un anno dopo, nel 2008, rompe il suo contratto con il Le Mans per impegnarsi con il LOSC Lille, prendendo il posto di Claude Puel. Con sorpresa di tutti, il 2  giugno  2009  decide di lasciare il LOSC Lille Métropole, dopo aver portato la squadra a qualificarsi in Europa League, si dice a causa di incompatibilità con il Direttore Sportivo Thuilot Xavier. Tutto rientrò due settimane dopo, quando il presidente del club,Michel Seydoux, riesce a convincere Rudi a tornare al suo posto. Nel frattempo Aimé Jacquet, storico allenatore del St.Etienne e campione del mondo con la Francia nel ’98,  lo reputa una dei più talentuosi allenatori di Francia. Il primo titolo di Garcia, però, arriva nel 2011, sconfiggendo il PSG in finale di Coppa di Francia con il punteggio di 1-0; subito dopo arriva il titolo di campione della Ligue 1 con il suo LOSC Lille Métropole. Al termine della stagione 2010/2011 viene nominato miglior allenatore di Ligue 1, oltre ad essere inserito nella lista dei 10 migliori allenatori del Mondo nell’anno 2011, al settimo posto.

rudi garcia