I
 

home   I   spiagge   I   in città   I   trasporti   I   aeroporto   I   porto   I   ambiente   I   storia

I Bookmark and Share
    I
     

 

 

Categoria: fauna

Muflone
Il muflone è un ungulato ruminante, di sruttura robusta e muscolosa, originario della Sardegna e della Corsica. I maschi adulti hanno mediamente un'altezza al garrese di 75 centimetri e un peso di 25 Kg circa. Le femmine sono più basse e più leggere. Il mantello dei maschi è marron scuro, quasi nero, con ventre, muso e specchio anale biancastri.  

Grifone
L'avvoltoio grifone è un uccello di grandi dimensioni che raggiunge quando è adulto i 7/9 Kg di peso ed un'apertura alare di circa 2,80 metri. Il capo e il lungo collo sono ricoperti di un piumino molto sottile, la base del quale è circondata da un collare di penne lanose di colore biancastro o marrone a seconda che si tratti di esemplari adulti o giovani. Il grifone può vivere fino ai 30 anni in natura e in casi eccezionali a 50 anni in cattività.  

Volpe
La volpe ha una lunghezza che va dai 50 ai 90 Cm ed una altezza che va dai 35 ai 40. Si caratterizza per le forme snelle, il muso appuntito, le orecchie lunghe e la coda lunga e folta. La volpe è facilmente riconoscibile sia per i suoi caratteri anatomici, sia per il fatto di essere l'unico canide selvatico a vivere in Sardegna. Si è ben ambientata nelle zone agricole tuttavia non disdegna le aree sub urbane.  

Donnola
La donnola ha una lunghezza di 13-29 cm ed un'altezza compresa tra i 2,5 e i 4 cm, possiede, inoltre una lunga coda che può arrivare fino a 13 cm. La colorazione è bruna, o bruno-giallastra, nella parte superiore e bianca nella parte inferiore. Ha abitudini crepuscolari, ma in primavera ed in estate caccia anche di giorno.  

Lepre sarda
Si distingue dal coniglio selvatico per le maggiori dimensioni, per il maggior sviluppo degli arti posteriori e per le orecchie più lunghe della testa. Si nutre di sostenze vegetali quali: erbe fresche e secche, cortecce, radici, rami giovani di arbusto, frutti, bacche e semi.  

Poiana
Rapace di forma tozza, ha il dorso color marrone e le parti inferiori chiare con striature longitudinali e scure, ha zampe corte e gialle. La Poiana è una specie solitaria, si ciba di piccoli mammiferi come anfibi, rettili, uccelli e talvolta insetti che non cattura in volo ma al suolo. D'inverno può cibarsi anche di carogne.  

Falco pellegrino
Durante il Medio Evo, il Falco Pellegrino, veniva usato dai falconieri nella caccia, per via della sua abilità nel catturare le prede. In entrambi i sessi, le parti superiori sono color grigio ardesia con barrautre nere; le parti inferiori, invece, sono bianche con barrature nere e sfumature rossicce sul petto. Vive solitario e caccia le proprie prede gettandosi in picchiata a una velocità che può raggiungere i 250 Km/h.  

Riccio Comune
Il riccio comune, della famiglia degli erinaceidi, è il più grande insettivoro europeo. Ha il corpo ricoperto di aculei, utili per proteggersi dai nemici, Presenta arti e coda corti, muso prominente e orecchie piccole.  

Cinghiale euroasiatico
Il cinghiale, della famiglia dei suidi, è un animale erbivoro di medie dimensioni molto simile al maiale domestico, ma con il corpo ricoperto di pelo scuro a striature chiare sul dorso. L'estremità del grugno viene utilizzata per la ricerca del cibo, è dotato di zanne molto lunghe, appuntite a crescita verso l'alto che utilizza sia per l'offesa che per la difesa.  

Coniglio selvatico
Il coniglio selvatico, appartenente alla famiglia dei leporidi, si distingue per le orecchie lunghe, le zampe grandi e la coda corta. Il colore è generalmente grigiastro. Vive in gran parte dell'Europa e nel nord Africa .  

Asinello bianco
Più piccolo dell'asino domestico, ha il pelo completamente bianco e gli occhi azzurri. Esclusivi dell'isola dell'Asinara sono stati introdotti anche nella Riserva Arca di Noè. Gli studi compiuti su quest'animale non hanno ancora chiarito se i colori di questo animale siano da attribuirsi al graduale adattamento all'ambiente o siano frutto di albinismo.  

Cavallino della Giara
Caratterizzato da piccole dimensioni, il cavallino della Giara ha un peso oscillante tra i 170 e i 220 Kg ed altezza al garrese di circa 128-132 cm. Ha il collo forte e la groppa corta e presenta un caratteristico ciuffo sbarazzino tra le orecchie. Il colore del mantello può variare tra il sauro bruciato, il baio o il morello. Si caratterizza per l'essere agile come una capra e molto resistente alle malattie ed alle avversità climatiche. Attualmente è presente nella Giara di Gesturi e nella Riserva Arca di Noè nei pressi di Alghero..  

Daino
Il daino ha una lunghezza compresa tra i 130 e i 137 cm ed un'alteza compresa tra i 70 e i 110 cm. Possiede una pelliccia il cui colore di fondo è superiormente e lateralmente fulvio-rossiccia. Le parti ventrali sono biancastre. Precedentemente estinto in Sardegna è stato reintrodotto in alcune riserve sarde tra le quali citiamo l'Arca di Noè, nei pressi di Alghero.  

 

 

     
 

I dati contenuti in questo sito sono forniti a puro titolo informativo e non si intendono per qualsiasi altro scopo sia commerciale che non commerciale. Decliniamo ogni responsabilitą per eventuali errori od omissioni nei contenuti.