La Storia del Chieti Calcio – 02

Il Primato si propone il ruolo di approfondimento di notizie che hanno interessato il pubblico con le rubriche che raccolgono le storie meno conosciute, gli aneddoti, le rievocazioni storiche, le tradizioni, gli sport.

Iscriviti alle newsletter

Editoriale

Scilipoti e i voltagabbana

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaEmail

Lui l’emblema del trasformismo?

Da noi apparirebbe solo un dilettante…

di Gino Di Tizio

La notizia, riportata con buona evidenza da alcuni quotidiani nazionali, è che Domenico Scilipoti non sopporta più che il suo nome sia diventato sinonimo di trasformista, ed ha diffidato Beppe Grillo che lo sta usando contro  alcuni suoi parlamentari che vorrebbero allearsi con il Pd.

Leggi tutto...

L'Abruzzese dell’anno

Premio Mario Napoleone


Display Pagerank

Add To Fwicki Add to My Yahoo!
Subscribe in NewsGator Online Add to Netvibes
Add to Feedage.com Groups Add to Windows Live
Add to Google! Add to AOL!
Subscribe in Pakeflakes Subscribe in Bloglines
iPing-it Add to Feedage RSS Alerts
Add to MSN Add to Alesti RSS Reader

Feedage Grade A rated

Classificando
Leggi nella tua lingua

 

 82 visitatori e 1 utente online


SiteBook

La Storia del Chieti Calcio – 02

PDF
Sport - Sport
Lunedì 24 Giugno 2013 07:36
Hits

Stagione 1923-24 U. S. Chieti  (tornei  amichevoli)

di Licio Esposito

La squadra cominciò a giocare in amichevole incontrando una formazione della Divisione Militare di CHIETI e perse per 3-6. (le maglie del Chieti furono neroverdi). la squadra: Angeloni, Colalongo, Ruffini, Malandra, Cito, Femminella, Rapposelli II°, Rapposelli I°, Ventura, Rizzoli, Palumbo. Per il CHIETI segnarono: Rizzoli(2) e Rapposelli II°.

L’incontro si svolse il 2 Giugno 1923 e da allora che cominciò la “leggenda”  di Rizzoli ossia “un cannoniere di leggenda per quell’epoca”  che anche adesso non sfigurerebbe.

Negli amichevoli e successivamente nel campionati mise a segno  ben 132 reti(notizie sempre dal libro di Rocco di Tizio).

Era un maresciallo dell’Esercito e nella squadra divenne anche capitano e rimase tale fino a quando fu trasferito a Roma.

Nelle puntate successive possiamo sempre accennare a questo atleta che ha aperto  una storia straordinaria sui cannonieri della squadra nero verde.

Altre l’attività disputando incontri amichevoli con: Calciatori Pratolani, Torre dè Passeri, Virtus Lanciano, Aeternum Pescara (difende i colori di Pescara), Ursus Castellamare Adriatico (difende i colori di Castellamare) Forza e Coraggio Avezzano.

L’attività amichevole continuò perché  in Abruzzo, in quel periodo, non si disputò nessun campionato ufficiale. In totale l’U.S. CHIETI ha disputato 19 incontri vincendone 14.

Una delle formazioni dell’Epoca

L’Organico dell’Unione Sportiva CHIETI si presenta senza variazioni nelle cariche.

Presidente: Comm. Carlo Massangioli,    Direttore sportivo: Cav. Giustino Paparella, Consiglieri: Vito Leone Terracina, Nicola Artese, f.lli Scocco, prof. Guido Ottaviano.

Già da allora cominciarono  i primi incontri-derby Chieti-Pescara . Già l’anno prima alcuni giovani di Castellamare si erano radunati in una specie di club chiamato “Edera” e cominciarono a giocare a  calcio mentre dall’altro lato del fiume altri giovani afecvano lo stesso con altro club”Vigor”.

Giocavano fra di loro e nella stagione che stiamo descrivendo, cominciarono a difendere i colori di Castellamare e di Pescara PN(Aterno ed Ursus) scontrandosi fra di loro e cominciando qualche approccio con i teatini del Colle e con le altre squadre regionali.

Mancinelli, mediano

Campo sportivo della Civitella -2.000 posti, via Gennaro Ravizza.   Colori sociali: nero- verde.

Nel 1923 venne organizzato a Pescara un mini torneo che all'epoca costituiva un vero e proprio campionato locale ed in cui parteciparono: U.S. Vastese, Carsoli, Avezzano, Pratola

Peligna, Scafa, Lanciano, Sulmona e Chieti. La U.S. Vastese dopo aver battuto l'US Chieti con un rotondo 6-1 venne eliminata in semifinale dall' Avezzano con il risultato di 2-3.

Le prime formazioni. (dagli archivi del Sig. Teresio Cocco-Chieti)

Nella Storia del Calcio a Chieti,ci permettiamo di accennare a qualche altro avvenimento sportivo che non sia il calcio, ma che ha un certo rilievo di carattere Nazionale.

Le feste del Patrono di San Giustino,quell’anno si svolsero a giugno spostandole da maggio, per dare modo di inaugurare un monumento che la città di Chieti fece costruire per onorare i caduti dell’ultima guerra.

Il DS Paparella e Costante Girardengo

Si organizzò un circuito di ciclismo chiamato”Criterium degli assi” alla Villa Comunale. Partecipò l’allora Campionissimo Costante Girardendo con altri campioni ed anche una ciclista, famosa all’epoca, Alfonsina Strada che portò a termine l’ultimo Giro d’Italia.

Magari anche fuori tempo massimo,ma l’importante essere arrivata per un ciclista che partecipava al suo primo giro d’Italia.

La corsa vinta da Girardengo davanti a dal Fiume, Zappardi di Popoli e Calzolari.

Villa comunale nell’epoca dove si svolse il 1° “Criterium degli Assi”

Le foto:

Villa Comunale : (da Cartoline di Chieti-Tinari Ed.1996-Villamagna)

Le altre: da “CHIETI CALCIO” 1922-1987, sessantacinque anni tra la storia e la cronaca. Di Rocco Di Tizio-Marino Solfanelli 1987).

Puntata precedente

 

 

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 24 Giugno 2013 08:07
 

Per poter effettuare un commento è necessario accedere con il proprio nome e password. Grazie

Per esprimere un commento, è sufficiente registrarsi

Password

  • Password dimenticata?
  • Nome utente dimenticato?
  • Registrati
  •  

     


    Hai trovato un tesoro di SiteBooK

    il primato

    Gli articoli pubblicati sono espressioni dei singoli estensori e si declina ogni responsabilità sul loro contenuto. Le foto riprodotte in questo sito provengono in prevalenza da Internet e sono pertanto ritenute di dominio pubblico. Gli autori delle immagini o i soggetti coinvolti possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica ilprimato@ilprimato.eu
     

    BlogItalia - La directory italiana dei blog

    Per ogni visitatore

    viene conteggiato

    solo il primo ingresso

    Locations of visitors to this page

    SiteBook