1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Città di Venezia
Home page English
 

Menu di sezione

Contenuto della pagina

Città per tutti 

3t - book

Capitolo Palazzo Ducale

Un esempio di stile Gotico civile a Venezia.

 
 
tavola 18 - La facciata sulla laguna

tavola 18 - La facciata sulla laguna

Al piano terra, la costruzione è caratterizzata da un susseguirsi di colonne, capitelli ed archi. Oltre il colonnato, verso l'interno, un ampio portico coperto aperto lungo tutta la facciata e la Piazzetta, permette, passeggiando, di osservare le diverse sculture che ornano ogni capitello.
Il primo piano mantiene lo stesso ritmo, ma il loggiato, più leggero ed aereo, presenta un moltiplicarsi di colonne e di colonnette all'altezza della balaustra. Una fuga di arcate che di rincorrono e si intrecciano nel tipico traforo a croci quadrilobate, incorniciate da forti modanature (si veda il dettaglio di pagina 20).
Il secondo piano ha più spazio all'interno. Il muro è decorato da marmi cromaticamente diversi che formano piccoli riquadri marmorei, con losanghe e croci. Le finestre archiacute si posizionano secondo la distribuzione interna. Al centro il grande balcone, inquadrato e sormontato da elementi scultorei simbolici.
Il tradizionale coronamento, con la merlatura policroma a cuspidi ed ante traforate, orna la sommità della facciata richiamando motivi e concetti di arte orientale (si veda il dettaglio di pagina 20).

scarica la tavola 18 in formato A4


 
tavola 19 - Sezione trasversale

tavola 19 - Sezione trasversale

(La sezione è indicata con un tratteggio nella pianta di pagina 14)
Il muro di sinistra si affaccia sulla piazzetta. Al primo piano (B), sia all'esterno che sul cortile interno è presente un ampio loggiato coperto che funge da anello distributivo dell'intero complesso. Allo stesso modo, al piano terra (C) troviamo un ampio porticato. La struttura costruttiva permette così di liberare un grande spazio interno al secondo piano (A).
Nella costruzione di destra, pur presenti gli stessi principi costruttivi, i volumi interni risultano più ampi.
Fra le due costruzioni è indicata, all'interno del cortile, la sezione di uno dei due pozzi in bronzo (D) nei quali veniva raccolta l'acqua piovana.
Sullo sfondo troviamo, a destra, la Scala dei Giganti e parte della facciata del cortile interno, a sinistra, la silhouette della facciata sud della basilica di San Marco.

scarica la tavola 19 in formato A4


 
tavola 20 - Dettaglio scultoreo

tavola 20 - Dettaglio scultoreo

Incastonate in ogni angolo di Palazzo Ducale molte sculture gotiche in alto-rilievo si ispirano a soggetti biblici.
A sinistra della pagina è rappresentata la composizione scultorea dell' "Ebbrezza di Noé". Dopo il diluvio universale Noè abbandona l'Arca e si stabilisce sulla terraferma. Sarà l'inventore del vino e la sua prima vittima. Si spoglia prima di cadere addormentato. Due dei suoi figli lo coprono, il terzo lo schernisce e sarà bandito.
Dall'alto in basso, tra le foglie di vite, i grappoli d'uva e il ceppo piantato a terra. Noè, con la barba, tiene un grappolo d'uva nella mano sinistra appoggiandosi alla parete alla sua destra. Al centro dell'immagine la sua nudità è coperta da un drappo di tessuto, sostenuto dalla mano di uno dei figli (nascosto dalla vite). La sua mano destra non regge più la coppa di vino che, rovesciandosi a terra, nutre dapprima i rami , quindi il ceppo.
Più in basso, a destra della pagina, dettaglio di un rosone quadrilobato che orna la facciata esterna di palazzo Ducale.
Più in alto, dettagli del coronamento della facciata del Palazzo.

scarica la tavola 20 in formato A4


 
 
 
  1. Facebook
  2. Twitter
  3. MySpace
  4. Google
  5. Preferiti
  6. Email
valutazione delle performance
Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©