•   +39 06 58522801
  •   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Lbf

Login

IL FAMILA SCHIO E' CAMPIONE D'ITALIA




Schio-scudetto6

 

SCHIO - Cinque partite, duecento minuti di gioco, quasi 15.000 spettatori sugli spalti e record di ascolti su Rai Sport. Una storia durata una stagione e una settimana, tanto è stata lunga la sfida tra Famila Schio e Passalacqua Ragusa.

 

Da un lato la storia e la tradizione della pallacanestro femminile italiana, dall'altra la novità. 

 

Ha vinto il Famila Schio, lo scudetto numero 6 della sua storia, il sesto in dieci anni, il secondo consecutivo, il terzo negli ultimi quattro anni; è arrivata seconda, proprio a voler sottolineare ulteriormente che in questa serie non c'è stata una "perdente" ma, come ha detto Raffaella Masciadri a fine gara, "un'avversaria dura", sottolineando come la serie scudetto abbia rappresentato "uno spot per la pallacanestro femminile, non solo per il valore delle contendenti ma anche per il grande colore, l'entusiasmo e la correttezza delle due tifoserie".

 

E' stata una finale fantastica, mai banale e sempre sorprendente, in cui a parte gara 1 e gara 2, vinte rispettivamente da Ragusa e da Schio con una supremazia costante nei quaranta minuti, ha vissuto di imprese (la vittoria di Ragusa in gara 3 a Schio) e "remuntade" (la vittoria di una Schio con le spalle al muro in gara 4 a Ragusa). 

 

E gara 5 non ha fatto eccezione, con Ragusa avanti nel punteggio per quasi trenta minuti filati (14-21 al 10'; 26-33 a metà gara), e sorpassata sul suono della penultima sirena (44-41 al 30').

 

Nel momento di maggior difficoltà Schio si è aggrappata alle solide spalle di Erlana Larkins (14 punti e 14 rimbalzi), ma ad assestare il colpo letala ad una Passalacqua mai doma è stata Chicca Macchi (18 punti, 8 falli subiti, 2/3 da 3 e 6/7 dalla lunetta).

 

A fine gara Elodie Godin ha annunciato ai microfoni di Rai Sport che dopo 6 stagioni e 5 scudetti vinti in Italia la stagione prossima giocherà nella "sua" Francia, a Montpellier. 

 

 

 

Famila Wuber Schio - Passalacqua Ragusa 68-54 [3-2]

Famila Wuber Schio Campione d’Italia 2013/2014

 

Famila Wuber Schio - Passalacqua Ragusa 68 - 54 (14-21, 26-33, 44-41) 
FAMILA WUBER SCHIO: Reggiani E. NE , Sottana G. 10 (3/9, 1/6), Honti K. 10 (3/6, 1/1), Spreafico L. NE , Masciadri R. 3 (1/2), Godin E. 5 (1/5), Larkins E. 14 (5/12), Nadalin J. 8 (4/5), Ress K. (0/1, 0/1), Macchi L. 18 (3/7, 2/3), All. Mendez Miguel
PASSALACQUA RAGUSAMicovic M. 4 (0/2, 1/1), Gatti G. 4 (2/3, 0/1), Mauriello P. NE , Galbiati V. , Williams R. 15 (3/11, 2/7), Walker A. 17 (8/14, 0/1), Malashenko O. 7 (3/10, 0/2), Wabara N. 5 (1/4, 1/1), Soli A. (0/1), Valerio L. 2 (1/2), All. Molino Antonio
ARBITRI:Eduardo Ciano, Alberto Scrima, Davide Scudiero
NOTE: uscite per 5 falli Masciadri Raffaella, Malashenko Olesia Famila Wuber Schio tiri da due 19/45 (42,2%), tiri da tre 5/13 (38,5%), tiri liberi 15/21 (71,4%), rimbalzi dif. 31, off 11, palle perse 13, rec. 11. Passalacqua Ragusa tiri da due 18/46 (39,1%), tiri da tre 4/14 (28,6%), tiri liberi 6/11 (54,5%), rimbalzi dif. 28, off 10, palle perse 11, rec. 14.

 

 

Giorgio Pomponi

Ufficio Stampa LBF

 

 

Newsletter LBF | Iscriviti alla Newsletter LBF

Webmail | Accedi alla posta elettronica