Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
Cerca

domenica, 31 agosto 2014

Chiudi

05.12.2012

Addio Mondadori, via
con l'insegna un pezzo di storia

INDUSTRIE. La Printing è parte del gruppo bergamasco Pozzoni. Gli accordi prevedono il cambio del nome da gennaio in Elcograf. Nessuna modifica occupazionale assicurano dall'azienda

La scritta «Mondadori Printing» come appariva fino a ieri mattina
La scritta «Mondadori Printing» come appariva fino a ieri mattina
  • Aumenta
  • Diminuisci
  • Stampa
  • Invia
  • Commenti 7

Verona. La scritta Mondadori viene tolta e un pezzo di storia dell'industria veronese se ne va. È stata rimossa ieri mattina dalle 8 l'insegna sullo stabilimento ex Mondadori Printing, in via Zeviani, oggi di proprietà del gruppo Pozzoni. «Secondo gli accordi stipulati con Mondadori al momento dell'acquisto dell'ultimo 20% delle quote, avevamo l'autorizzazione a utilizzare il marchio solo fino al 31 dicembre 2012: entro fine mese, dunque, dovremo procedere a togliere o coprire tutte le insegne», spiega Maurizio Vercelli, responsabile del personale del gruppo bergamasco. «Lo stabilimento prenderà il nome di Elcograf, divisione storica del gruppo Pozzoni che si occupava delle attività di stampa roto-offset: dal punto di vista produttivo, comunque, non cambierà nulla». Arnoldo Mondadori fondò la propria casa editrice nel 1912, esattamente 100 anni fa, ad Ostiglia in provincia di Mantova: nel 1919 decise di trasferire a Milano gli uffici amministrativi e commerciali e nel 1921 costituì una nuova società con sede a Verona. Da piccola tipografia in via San Nazaro, l'azienda crebbe negli anni e si trasferì nel quartiere di Borgo Venezia, dove diventò punto di riferimento per migliaia di lavoratori. Fino al 2008, quando gli stabilimenti veronesi, che nel frattempo avevano assunto il nome di Mondadori Printing, specializzati nella stampa di riviste periodiche e libri a colori, sono stati acquisiti dal gruppo bergamasco Pozzoni, terzo polo grafico d'Europa. L'organico è composto da circa 700 dipendenti attivi su Verona: attualmente, però, un'ottantina di lavoratori «prepensionabili» sono in cassa integrazione straordinaria ed entro la fine del 2013, a questi, se ne dovrebbero aggiungere altri 40. Della storica casa editrice Arnoldo Mondadori Editore rimane comunque un piccolo presidio sul territorio: il magazzino centrale dei libri e i sistemi informativi. Il centro logistico editoriale, che conta circa 80 dipendenti tra operai e impiegati, è il fulcro del sistema distributivo dell´intero gruppo. Il centro di elaborazione dati offre assistenza tecnologica alla Mondadori ed è impegnato in attività di ricerca e sviluppo di nuovi prodotti informatici da applicare al settore. Il centro impiega un centinaio di dipendenti tra impiegati, programmatori e ingegneri.

Manuela Trevisani
Commenti (7)

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Commenti (7)

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto e vagliato. I commenti o le parti ritenute inadatte o offensive non saranno pubblicate.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

    pagine 1 di

Il meteo

Verona

Multimedia

Telearena live

Tendenze su Twitter

Twitter

Facebook

Sondaggio

Cattura decisa per Daniza, l'orsa che ha ferito un uomo per difendere i suoi piccoli. Che ne pensi?
Un orso bruno (FOTO D'ARCHIVIO)
ok

Agenda

Sport
Altopiano d’asiago
domenica 31.08.14 Altopiano d’Asiago domenica 5 gennaio 2014, ...
Feste
Storie a Pancia Piena 2014
Storie a Pancia Piena, una rassegna di “teatro ...
Feste
Rievocazione Storica della Battaglia del Mincio 2014
Rievocazione Storica della Battaglia del Mincio dal 29 ...