PREMIO GUGLIELMO BIRAGHI PER I GIOVANI TALENTI
  Mostra del cinema di Venezia

Il Premio, istituito nel 2001 per ricordare il critico Guglielmo Biraghi, è destinato a giovani interpreti che si siano rivelati o clamorosamente affermati nel corso della stagione cinematografica.
Biraghi, critico curioso e molto amato, che fu tra l'altro Direttore della Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia, è considerato, nel ricordo dei giornalisti e dei critici italiani, un autentico talent scout del miglior cinema di qualità.
Un premio giovane molto apprezzato che ha per la stampa e per il cinema italiano, ma anche per Venezia, un valore particolare.
Alcuni nomi dei vincitori diventati poi attori affermati: Jasmine Trinca ("La stanza del figlio"), Jamie Bell ("Billy Elliot"), Adriano Giannini nel 2002 ("Alla rivoluzione sulla 2 cavalli"), Silvio Muccino e Nicoletta Romanoff ("Ricordati di me"), Corrado Fortuna ("My name is Tanino"), Alice Teghil ("Caterina va in città"), Valeria Solarino ("La febbre"), Riccardo Scamarcio ("Tre metri sopra il cielo" "L'Uomo perfetto", "Texas"), Cristiana Capotondi e Nicolas Vaporidis ("Notte prima degli esami").
In seguito, tra gli altri citiamo, Elio Germano, Luca Argentero, Andrea Miglio Risi, Isabella Ragonese, Valentina Lodovini, Laura Chiatti, Nicole Grimaudo e Michele Riondino
Il Premio Guglielmo Biraghi è un premio ed una formula, che prevede possibilità di crescere per promuovere il nuovo star system del cinema italiano proprio a cominciare dagli attori emergenti.