Addio a Richie Havens, il cantante che aprì Woodstock. Nel 1983 incise un disco con Pino Daniele


Richie Havens
  • Richie Havens

Un infarto all’età di 72 anni si è portato via Richie Havens, cantante e chitarrista newyorchese che ebbe l’onore, 44 anni fa, di aprire la tre giorni di Woodstock con una performance di quasi tre ore. Quel giorno di metà agosto del 1969 la sua interpretazione di «Freedom», brano ricavato dallo spiritual «Sometimes I Feel Like A Motherless Child», entrò nella storia del rock.

Nato a Broolyn, a 20 anni si trasferì a Manhttan, nel Village, dove nacque il suo amore per il folk. Da «Mixed Bag» del 1967 a «Nobody Left To Crown» del 2008, Havens incise una trentina di album tra cui «Common Grounds», prodotto nel 1983 da Pino Daniele, che cantò con il musicista americano il brano «Gay Cavalier».

Alla fine del 2012 Quentin Tarantino ha fatto conoscere la musica di Richie Havens alle nuove generazioni includendo «Freedom» nella colonna sonora di «Django Unchained».

Scritto da: antonio mustara

Lascia un Commento