Vai ai contenuti
  • Diminuisci dimensione testo
  • Aumenta dimensione testo
  • Print
  • Contact
  • Mobile
  • RSS feed
Corriere della Sera

corriere scienza. Appena scoperta dall' astrofilo Hyakutake sara' visibile intorno al 25 marzo. In diverse citta' gli appassionati del cielo metteranno a disposizione i loro telescopi

Arriva la cometa " giapponese " da record

------------------------- PUBBLICATO ------------------------------ Appena scoperta dall' astrofilo Hyakutake sara' visibile intorno al 25 marzo. In diverse citta' gli appassionati del cielo metteranno a disposizione i loro telescopi TITOLO: Arriva la cometa "giapponese" da record - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - C' e' in arrivo una nuovissima cometa "giapponese" che promette spettacolo. Gli astronomi non si sbilanciano troppo date le scottature che hanno preso in passato. Le premesse comunque ci sono tutte e viene confermato che si vedra' ad occhio nudo fuori citta' , mentre tra le case bisognera' disporre di un semplice binocolo. Stato di allarme Tutti gli osservatori astronomici piu' imortanti sono in stato di allarme in Italia, in Europa e nel mondo cercando in fretta di organizzare un coordinamento delle osservazioni. La cometa in arrivo, infatti, ha colto tutti di sorpresa. La fibrillazione degli astronomi dipende dal fatto che si tratta di una cometa da record. Nessuno la conosceva fino alle prime ore del mattino dello scorso 31 gennaio quando Yuji Hyakutake, un astrofilo giapponese stakanovista del cielo, la scopriva tra le costellazioni dell' Idra e della Libra. Allora era ancora lontana, a 280 milioni di chilometri dalla Terra, oltre Marte. Hyakutake e' un appassionato cacciatore di comete tanto che cinque settimane prima, in dicembre, ne aveva scoperta un' altra. Subito l' astro, battezzato col nome dello scopritore, rivelo' una brillantezza inusuale ed i primi calcoli dell' orbita, che appariva una lunghissima ellisse, dicevano che, quasi certamente, non si era mai avvicinato al Sole. "Anzi . precisa Brian Marsden responsabile dell' ufficio dell' Unione astronomica internazionale che a Cambridge negli Usa tiene il registro delle comete . Hyakutake dovrebbe avere un avvicinamento record che non accadeva dal Quattrocento". Cio' si verifichera' il 1 maggio e la distanza dal Sole sara' di 35 milioni di chilometri. Con tutta probabilita' . dicono gli astronomi dell' Eso, European Southern Observatory . il nuovo astro con la coda proviene dalla lontana "nube di Oort", una zona oltre i confini di Plutone dove si ritiene stazionino numerosissimi nuclei cometari. "Ma Hyakutate . precisa Gabriele Cremonese, dell' Osservatorio astronomico di Padova che segue il fenomeno dai tre telescopi di Asiago . conquistera' anche un record di vicinanza alla Terra consentendoci di studiarla con maggior precisione". Il 25 marzo volando alla velocita' di 58 chilometri al secondo transitera' alla distanza di 15 milioni di chilometri. Oltre ad Asiago gli osservatori italiani impegnati nell' "operazione cometa" saranno quelli di Bologna Loiano (dove lavoreranno anche astronomi di Arcetri e del Cnr di Roma), Catania e Merate. Inoltre sara' studiata anche dal Gornergrat e dal radiotelescopio del Cnr di Medicina. "Da Loiano . dice Bruno Marano, direttore dell' Osservatorio astronomico di Bologna . ci occuperemo in particolare dell' analisi delle diverse aree dell' immagine cometaria con lo spettrografo in modo da scoprire quali molecole sono presenti". Gia' al lavoro sono inoltre i telescopi dell' Eso in Cile che stanno raccogliendo notevoli immagini. Naturalmente non poteva mancare in questa ghiotta occasione il telescopio spaziale. "Con esso . spiega Piero Benvenuti dell' Esa che dirige gli astronomi europei impegnati con Hubble . ci concentreremo in particolare nelle osservazioni in luce ultravioletta del gas e delle polveri vicino al nucleo cercando di identificare le molecole prima che queste subiscano trasformazioni, per confrontarle poi con quelle esistenti negli strati esterni della chioma". Ma non sono soltanto i professionisti del cielo mobilitati dall' avvenimento. Schiere di astrofili si stanno organizzando per inseguire la cometa. Inoltre diversi gruppi (dal Planetario di Milano a quello di Ravenna, da Firenze a Roma) stanno predisponendo i loro telescopi per metterli a disposizione di tutti coloro che nelle notti in cui l' astro passera' piu' vicino a noi siano interessati a scrutare da vicino l' affascinante corpo celeste. Eruzione contenuta Gia' alla fine di febbraio la chioma della Hyakutake, secondo le stime degli astronomi dell' Eso, aveva un diametro di 500 mila chilometri ed era rigorosamente simmetrica, cioe' non c' erano ancora indicazioni di jet, anche se una foto ottenuta il 13 febbraio rivelava un' eruzione sia pure contenuta. Comunque la produzione di polveri e gas e' finora di notevole livello e ben piu' elevata di quella registrata nel 1985 sulla cometa di Halley. Speriamo che Hyakutake mantenga le promesse.

Caprara Giovanni

Pagina 29
(17 marzo 1996) - Corriere della Sera

ARCHIVIOcronologico


Ogni diritto di legge sulle informazioni fornite da RCS attraverso la sezione archivi, spetta in via esclusiva a RCS e sono pertanto vietate la rivendita e la riproduzione, anche parziale, con qualsiasi modalitá e forma, dei dati reperibili attraverso questo Servizio. É altresì vietata ogni forma di riutilizzo e riproduzione dei marchi e/o di ogni altro segno distintivo di titolarità di RCS. Chi intendesse utilizzare il Servizio deve limitarsi a farlo per esigenze personali e/o interne alla propria organizzazione.
PIÙletti