Tuttosport

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Teste di serie, Irlanda avvelenata con la Fifa

Teste di serie, Irlanda avvelenata con la Fifa
Vota l'articolo
Si
-
No
-

© Foto REUTERS
 
Given: «Disgustoso favorire le squadre più forti»
DUBLINO, 7 ottobre - Indignati e infuriati con la Fifa, rea di aver introdotta le teste di serie negli spareggi mondiali: a due punti dai play-off l'Irlanda si ribella al sorteggio deciso dal governo del calcio mondiale, "la morte del calcio". La protesta più vibrante è giunta dal portiere irlandese, Shay Given, che ha definito "disgustosa" la decisione della Fifa di stabilire una graduatorie tra le nazionali che parteciperanno agli spareggi di novembre.

Alla vigilia dell'incontro con l'Italia, l'Eire è seconda nel Gruppo 8 a due passi dalla certezza matematica dei play-off. «È decisamente disgustoso per la verità - ha dichiarato il portiere del Manchester City -. Credo che le regole debbano essere chiare prima di iniziare un torneo. È totalmente ingiusto per le piccole nazionali, al di là ogni convinzione. Cambiare a questo punto è assurdo, non capisco come sia stato possibile né perché le nazioni più piccole non si siano fatte sentire. Forse ci sono nazionali che hanno bisogno di un aiuto per qualificarsi e i delegati Fifa hanno voluto aiutarle».

Altrettanto contrariato Kevin Kilbane, che come Given, taglierà il traguardo delle 100 presenze con la maglia dell'Irlanda mercoledì prossimo a Croke Park contro il Montenegro. «Sembra uno scherzo, d'altronde la Fifa ha il vizio di cambiare le regole a suo piacimento». Anche Trapattoni, che pure ha preferito evitare ogni vittimismo (l'Irlanda è 39ª nel ranking mondiale), ha dichiarato che simili cambi in corsa rischiano di uccidere il calcio. «A mio parere il sorteggio dovrebbe essere aperto. Bisogna cambiare perché ogni nazione ha diritto di partecipare al mondiale - le parole del Trap -. Ma se ci qualificheremo per i play-off ce la potremo giocare con tutti. Il calcio non è più come una volta e anche le grandi squadre possono perdere».
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CORRELATI

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Commenti

  • Nessun commento.
 
Per poter inserire un commento/articolo devi essere registrato
Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
I più visti

I più visti

 
Vai all'archivio dei più visti
 
I più votati

I più votati

 
Vai all'archivio dei più votati
 
I più commentati

I più commentati

 
Vai all'archivio dei più commentati
 
 
 
 
 
 

SHOPPING KELKOO