Beni culturali
XIII sec.   Gotico lombardo

Palazzo Comunale

Edificio risalente al XIII secolo, che presenta un impianto planimetrico rettangolare a corte interna, alla quale si accede attraverso due androni ad arco acuto simmetrici.

Fidenza - Municipio di Fidenza

Dell’edificio in stile gotico lombardo del Comune si hanno le prime notizie scritte nel 1273 nelle quali si legge che i borghigiani stanno erigendo la Casa Comunale, residenza del Podestà e sede del Consiglio degli anziani; al suo cantiere lavorano maestranze importanti come gli architetti Bendidio e Pierino pittore. L’opera termina nel 1354.
Il palazzo, devastato dalle truppe spagnole e francesi qui accampate, viene abbandonato nel 1527. Durante i restauri iniziati nel 1570 insieme all’edificazione della torre, vengono aggiunti gli spazi del Monte di Pietà progettati dal Maestro Paris e viene decorata la facciata con un’immagine di San Donnino, opera del borghigiano Antonio Formaiaroli, affiancata a quella della Vergine preesistente.
I dipinti sono cancellati nei restauri diretti da Girolamo Magnani nel 1875 che prevedono la trasformazione delle trifore di facciata in bifore.
 
Ventidue anni dopo viene realizzato lo scalone interno, gli anni 1905 e 1915 vedono l’allungamento dei bracci laterali e la realizzazione del quarto lato, quello posteriore, prima chiuso da una muraglia che recintava l’orto.
La corte è arricchita al primo piano da una balconata lignea. Le murature sono in mattoni facciavista e le coperture a due falde in coppi.
Il prospetto su piazza Garibaldi si apre a piano terra con un porticato a cinque archi a sesto acuto sormontati al primo piano da quattro bifore con archivolti decorati, e da un balconcino centrale; la facciata è conclusa da una merlatura interrotta sulla linea mediana da una parte emergente che ingloba l’orologio. I bassorilievi inseriti sul fronte principale raffigurano: lo stemma di Borgo; quello dei Visconti; l’Arme del Comune (mezza aquila imperiale e mezza croce) concessa a Borgo San Donnino da Federico II nel 1221.
 
Gli altri prospetti, meno decorati, sono caratterizzati da bifore e trifore.
Nella piazza principale, di fronte al Municipio, è collocato l’obelisco eretto in onore di Giuseppe Garibaldi, nel 1884, uno dei primi in Italia.

Come raggiungere:

Giunti a Fidenza, a piedi (dalla stazione): uscire dalla stazione e, dopo aver attraversato piazzale Repubblica, proseguire dritto lungo via Gramsci. Imboccare la quarta via sulla destra (via Berenini). Proseguire lunga via Berenini fino a piazza Garibaldi.

Orari: Municipio di Fidenza

Visualizza il dettaglio sul sito
Via Francigena
©Cammini d'Europa s.cons.r.l. - P.Iva 02706310345 - Powered by Sesamo