X Factor 10 Giudici: Manuel Agnelli, Arisa, Fedez e Alvaro Soler, l’annuncio e le polemiche

Manuel Agnelli
Manuel Agnelli CC BY-SA 2.5 di Ilaria Magliocchetti Lombi - artist

Manuel Agnelli, Arisa, Fedez e Alvaro Soler sono i giudici di X Factor 10. L’annuncio ufficiale è arrivato dall’account Twitter di Sky Uno, ma è stato dato anche dal conduttore Alessandro Cattelan e  ripreso dall’account Twitter di X Factor Italia. Dopo le numerose indiscrezioni trapelate negli ultimi giorni, è finalmente arrivato l’annuncio ufficiale. Tra i giudici di X Factor 10 ci sono quindi una conferma, un ritorno e due new entry.

Dopo l’addio di Elio e Mika, l’unico giudice ad essere stato confermato dalle precedenti edizioni è Fedez. A grande sorpresa invece ritorna Arisa che ha ricoperto lo stesso ruolo nel 2011 e nel 2012 per la quinta e sesta stagione di X Factor. La novità della decima edizione è rappresentata dalle new entry Manuel Agnelli e Alvaro Soler.

In rete però già da diversi giorni sono nate una serie di polemiche. Sui social infatti da una parte c’è chi chiede “chi è Avaro Soler?” e dall’altra ci sono tutti coloro che sono pro e contro la presenza di Manuel Agnelli come giudice a X Factor 10.

Manuel Agnelli, classe 1966, è il leader degli Afterhours, la band indie rock italiana formatasi nella seconda metà degli anni Ottanta. Pochi giorni dopo l’annuncio della pubblicazione del nuovo album previsto per giugno, in rete si sono susseguite le voci su una probabile presenza di Agnelli a X Factor. Una prima conferma in realtà è arrivata dallo stesso artista nel corso di un’intervista concessa di recente a Repubblica “Potrei andare a fare il giudice in un talent per riuscire a portare una musica diversa al pubblico più ampio possibile [...] Lo scorso anno mi hanno proposto di fare il giudice a un talent e ho rifiutato. Ma ci sto ripensando: non ho paura di affrontare cose del genere se posso usarle per qualcosa di importante. Il peso mediatico, lo sappiamo, è forza e la televisione è ancora l'unica che ti può far fare quel salto. Essere 'pericoloso' non significa chissà che: vuol dire parlare di cose di cui gli altri non parlano con un linguaggio, una profondità, una schiettezza diversi”.

Nonostante le dichiarazioni di Manuel Agnelli, sui social per alcuni giorni è nata una grande polemica. Da un lato ci sono i fan degli Afterhours che hanno espresso il proprio sostegno al leader della band senza comprendere il motivo della sua scelta, dall’altro lato invece ci sono tutti coloro che hanno attaccato il cantante. In mezzo a questi però ci sono quelli che hanno attaccato sia i giornalisti sia tutti coloro che sui social hanno difeso la decisione di Agnelli dal parere negativo di tutti gli altri utenti. Il risultato ottenuto è stato che la settimana che volge al termine si è rivelata un incubo per tutti coloro che hanno aperto un social network. Dai fan di Gomorra a quelli dei Radiohead fino ad arrivare ai fan / non fan degli Afterhours. Per un paio di giorni infatti i profili social sono stati invasi dalle citazioni di alcuni brani della band indie rock. Da “sui giovani d’oggi ci scatarro su” a “Senza appartenere a niente mai” passando per “Pensi di avere un credo, poi lo adatti a quello che sei” e tanto altro ancora.

Toni molto duri, paragoni così eccessivi da cadere quasi nel ridicolo. I giornalisti, “colpevoli” di aver svolto il proprio lavoro esprimendo una critica nei confronti di Agnelli o del talent, hanno ricevuto, attraverso centinaia di commenti, le solite lezioni dagli esperti improvvisati degli Afterhours. Qualcuno infatti ha scritto “dopo aver visto i Marlene Kuntz a Sanremo, mi tocca vedere Manuel Agnelli a X Factor”. A questi però bisogna precisare che gli Afterhours sono stati a Sanremo nel 2009 con Il Paese è Reale, mentre i Marlene Kuntz sono stati al Festival nel 2012 con Canzone per un Figlio. Numerosi fan invece sono convinti che Agnelli possa interrompere il suo lavoro come giudice dopo qualche puntata di X Factor 10, ma questo non potrebbe accadere visto che il cantante va a Sky Uno di sicuro dopo aver firmato un contratto e non di certo per fare volontariato. A chi invece ha paragonato la vicenda di Manuel Agnelli a Francesco De Gregori bisogna sottolineare che si sta parlando di due persone con due storie artistiche molto diverse. Con il massimo rispetto nei confronti del signor Agnelli, ma il paragone con il Principe della musica italiana è veramente azzardato e eccessivo. Gli artisti, tutti, svolgono semplicemente il proprio lavoro e qualcuno è pronto anche a mettersi in gioco collaborando con i giovani oppure partecipando ad un talent. La musica per loro è lavoro. Sono invece in pochi a pensare che con la sua partecipazione a X Factor 10 Manuel Agnelli possa la possibilità di far conoscere la storia degli Afterhours, e la propria cultura artistica, a coloro che degli anni Novanta ne hanno solo sentito parlare. 

Ancora una volta quindi siamo di fronte ad un problema ben diverso: i talent attirano l’attenzione, anche della stampa, più per i giudici che per i concorrenti. Un esempio è il caso di The Voice che, anche per l’edizione 2016, fa discutere per le gaffe di Raffaella Carrà o per le reazioni di Dolcenera, Max Pezzali e Emis Killa, piuttosto che per le doti dei concorrenti. A X Factor 10 quindi i concorrenti rischiano di essere messi in secondo piano dalla presenza di Agnelli, dal ritorno di Arisa, da Fedez o da Alvaro Soler. Quest’ultimo, classe 1991, è un cantante spagnolo famoso in Italia dal 2015 per la hit El Mismo Sol. 

LEGGI ANCHE

X Factor 10: Fedez, Manuel Agnelli, Arisa e Alvaro Soler Giudici

Commenti