Il terribile e sfortunato Cattivik diventaun cartone animato tv

di Alberto Gedda

L'informe e ignobile polpettona nera Cattivik diventerà un cartone animato. L'irrispettoso personaggio dei fumetti creati nel 1968 da Franco «Bonvi» Bonvicini (che lo definiva «una macchia d'inchiostro: poco importa cosa sia esattamente, l'importante è che sporchi molto!») arriverà in tv grazie ad una co-produzione firmata fra Mediaset e McK, la casa editrice di Cattivik e di Lupo Alberto diretta da Guido «Silver» Silvestri. Come dire il creatore del lupo più teneramente testardo del mondo (innamorato della gallina Marta) che ha ereditato da Bonvi il personaggio di Cattivik, nato sulla scia degli eroi «noir» capitanati da Diabolik: Satanik, Kriminal, Sadik… «Saranno 52 episodi di sei minuti e mezzo cadauno - spiega Silver - che abbiamo impostato insieme a Fabrizio Margaria, responsabile del settore ragazzi di Mediaset. Saranno realizzati in gran parte con tecniche digitali, così da contenere i costi, dalla casa di produzione milanese Story Teller di Mario Zanot che si è specializzata negli effetti digitali lavorando, per esempio, nel Pinocchio di Benigni». Costretto a vivere nelle fogne dalle quali emerge a notte fonda per strampalati quanto disastrosi colpi criminali, Cattivik è molto noto soprattutto fra i più giovani per la sua presunta volgarità che si esprime in pernacchie e in un linguaggio a metà fra l'emiliano e l'onomatopeico. È un maleducato sfigato che finisce sempre mazziato. Annunciate da proclami di «brivido, terrore e raccapriccio» le avventure della polpettona sono un totale fallimento e l'improbabile genio del male sul teleschermo avrà probabilmente la voce dell'attore Giorgio Bracardi (il mitico Scarpantibus di Alto Gradimento nonché Max Vinella e Catenacci). «Nei moltissimi incontri con i ragazzini - dice Silver - ma c'è sempre uno 'zoccolo duro' che mi chiede notizie di Cattivik, segno che questo personaggio piace per il suo essere bonariamente trasgressivo, un po' canaglia. Un gran monello sfigato, un personaggio scatologico». I cartoni animati sono previsti fra un paio di anni. Alberto Gedda

4 March 2005 pubblicato nell'edizione Nazionale (pagina 21) nella sezione "Spettacoli"