11 Maggio 2015  11:24

Rhone Capital pronta a vendere la sua quota nella catena Unieuro

Elena Reguzzoni
Rhone Capital pronta a vendere la sua quota nella catena Unieuro

Robert Agostinelli

Banca Imi e Unicredit si sarebbero mosse in qualità di advisor su una serie di private equity e alcune offerte sarebbero già al vaglio

Rhone Capital ha iniziato il suo rapporto finanziario con SGM Distribuzione nel 2005 ed è ovvio che come tutti i fondi voglia rientrare del proprio investimento, tanto più che lo stesso è stato avviato 10 anni fa. Ebbene, a quanto trapela, questo sarebbe per Robert Agostinelli – volto e fondatore del fondo – il momento più propizio alla luce dei risultati incassati dalla società di Forlì nell’ultimo esercizio che si è chiuso lo scorso 28 febbraio. Secondo infatti quanto confermato da Corriere Economia, Banca Imi e Unicredit si sarebbero già mosse in qualità di advisor su una serie di private equity italiane ed estere e alcune offerte di acquisizione del 70% delle quote della catena nelle mani di Agostinelli e socio sarebbero al vaglio. Il giornale parla di un valore dell’operazione di 300 milioni di euro. Oltre al fondo americano il resto del capitale è nelle mani ancora del colosso Dixons Retail (15%) con cui nel 2013 è stata siglata la fusione tra la rete MarcoPolo Expert e quella Unieuro, di Giuseppe Silvestrini (10%) – tuttora presidente di SGM distribuzione – e di Giancarlo Nicosanti Monterastelli (5%) attuale amministratore delegato. Lo scorso esercizio si sarebbe chiuso con ricavi per quasi 1,4 miliardi di euro, con un utile lordo di 355 milioni e un EbitDA positivo per 57 milioni, con debiti netti per 35 milioni di euro.

Contenuti correlati : Rhone Capital Banca Imi Unicredit private equity investimento Unieuro advisor offerte SGM Distribuzione

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.